Fusione tra arte e tecnica

                        A Torino la prima cine-fiera multimediale

                                     {mosimage}

L’Italia dello schermo si mette al passo coi tempi sfornando CineShow. Il primo evento fieristico qualificato nel panorama nazionale, un momento di incontro tra domanda e offerta del settore audiovisivo nelle sue molteplici espressioni. Un’occasione da non perdere per presentare e conoscere tutte le tendenze dell'intera filiera dell'audiovisivo dalla produzione alla post-produzione, sino a tutti i canali della distribuzione.

{mosimage} CINESHOW intende far conoscere le più innovative soluzioni tecnologiche, i supporti e gli strumenti che rendono possibile la fruizione delle immagini destinate ai vari canali, dal grande al piccolo schermo, dall'home video al web. Tutto ciò al fine di sviluppare i settori commerciali emergenti e consolidare le attuali tendenze di consumo. Si avvicina la partenza, dunque, è già alla sua prima edizione questo congresso sta conquistando l’interesse dei più importanti rappresentanti dell’industria audiovisiva e delle istituzioni culturali. CineShow presenta anche il progetto Children & Over, 3 giorni di incontri-laboratori indirizzati alle Scuole Primarie e Secondarie di I e II grado, per consentire agli studenti di partecipare ad incontri, lezioni e dibattiti.  Gli incontri illustreranno le modalità del linguaggio multimediale attraverso proiezioni di cartoni animati, spot e video. Le Giornate Europee del Cinema e dell'Audiovisivo, il principale Co-production Forum in Italia volto allo sviluppo di progetti europei, ospiteranno un ricco calendario di eventi professionali: è prevista una masterclass tenuta da Paolo Sorrentino, l’affermato regista de Il Divo, mentre lo sceneggiatore Vincenzo Cerami sarà un tutor d’eccezione per gli autori del match making 2008. L’ampia sezione espositiva sarà accompagnata da un ricco panel di eventi e incontri per fare il punto sul mercato italiano ed europeo. Tecnica, arte, cultura e business si intrecceranno nelle tavole rotonde alle quali prenderanno parte personaggi del mondo del cinema e della televisione, esperti del settore digitale per un confronto diretto sulle nuove tendenze e prospettive. Insomma, un rinnovamento culturale nell’ambito della produzione cinematografica nostrana, che nell’ultimo anno ha sfornato pellicole di grande spessore culturale. Proprio riguardo questo tema, è notizia di ieri che Gomorra, l’ultima opera di Matteo Garrone rappresenterà l'Italia per la corsa all’Oscar come Miglior Film Straniero. Lo ha deciso all'unanimità la commissione selezionatrice dell'Anica, preferendo il film tratto dal libro di Roberto Saviano rispetto a Il Divo appunto, Tutta la vita davanti di Paolo Virzì, Giorni e nuvole di Silvio Soldini e Cover Boy di Carmine Amoroso. Il 22 gennaio prossimo si saprà se Gomorra riuscirà ad entrare nella cinquina delle nomination dell'Academy of Motion Picture Arts, che a fine febbraio si contenderanno la statuetta alla glamourissima 81°edizione dei Premi Oscar. Anche Napolitano si è congratulato per la scelta di mostrarlo..

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook