Gaffes e voglia di vivere

               Connazionali all'estero, Veronesi ci propone un doppio volto

                                                 {mosimage}

Per una volta diamo onore alla frase di lancio: “La vita è troppo breve per non essere italiani!”.

Il che è condivisibile e vero, considerato quanto apporto diamo all’umanità in termini di goliardia e pacchianità, sincerità e intraprendenza. Pieni di conflitti interni e mai d’accordo tra loro, disonesti ma generosi, gli Italians di Veronesi sono un terzetto di buontemponi che amplificano al massimo il concetto tutto artistico dell’arrangiarsi.

 

 

{mosimage} Qui hanno i volti di Scamarcio-Castellitto&Verdone, almeno due generazioni a confronto che si pestano i piedi a vicenda, accomunati dallo stesso spirito sentimentale di sopravvivenza, quell’affetto sincero per (il caffè e) la madre patria che si oppone al rancore per una situazione economica complicata, in cui il soldo la fa ancora da padrone. Una parafrasi su quello che siamo ogni giorno e che il cinema osserva e ripropone in formato gigante, che si rida o che si pianga. I due episodi con cui Veronesi regala quest’immagine di noi sono girati con la dovuta perizia, il primo dedicato al mondo arabo in cui due italiani all’estero (importando Ferrari rubate) interagiscono a loro modo con una cultura del tutto estranea, il secondo in trasferta a San Pietroburgo, dove si propone il mito del sesso facile con esiti a dir poco esilaranti, dipinti sul volto dal tic nervoso di Carlo Verdone. Risultato? Botteghino in tilt e gente che annuisce bonariamente con la testa dalla comoda poltrona del cinema. Il disegno tracciato rimane tale una volta usciti, ma comunque ottiene il suo effetto sul pubblico pensante. Castellitto, liberato da ogni vincolo, propone una performance grandiosa e sincera, Scamarcio lo appoggia in maniera egregia e Verdone…è Verdone, splendido come al solito perché, seppur romano, nasconde un animo da italiano (medio) che fa felici e infelici tutti. Product placement è la nuova frontiera che incarna questo film dall’esile sceneggiatura, gli sponsor fanno a gara per accaparrarsi un posto all’interno della cinematografia nostrana, il che aiuta a rendere più riconoscibili i nostri marchi anche all’estero e ad identificarsi nei tre erranti protagonisti. Spavaldi e generosi, caciaroni e ridanciani, fieri di esserlo finché il messaggio di fondo rimane positivo. Insomma l’anti Gomorra per eccellenza, il quale rimane un bellissimo film di denuncia che dipinge l’altro lato del nostro paese, quello oscuro ma sempre “Italian”.

 

ITALIANSUn film di Giovanni Veronesi.

Con Carlo Verdone, Sergio Castellitto, Riccardo Scamarcio, Ksenia Rappoport, Dario Bandiera.

Remo Girone, Makram Khoury, Kseniya Rappoport, Valeria Solarino, Elena Presti, Ottaviano Blitch
Commedia, durata 116 min. – Italia 2009. – Filmauro data uscita 23/01/2009. 

 

  

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook