Boris: diamante della tv

FICTION DI SUCCESSO TUTTA ITALIANA

All’esordio nel 2007 fu accolta come linfa vitale per la serialità di stampo italiano. Una ventata di aria fresca in un panorama ormai stantio e ripetitivo dove il massimo della innovazione era al più rappresentato da un nuovo capitolo di serie tv gia viste anni prima. Così dopo Carabinieri 6 e Don Matteo 8 arrivava, ma soltanto sul satellite, Boris, fiction prodotta da Sky e messa in onda sul canale Fx. Una esilarante parodia del mondo della fiction attraverso le avventure/disavventure di una sgangherata troupe televisiva alle prese con la quotidianità del set. Una simpatica presa in giro, intelligente e satirica, delle molte stranezze e assurdità del mondo della tv giunta quest’anno alla terza stagione. A comandare i ciak e le riprese è ancora il regista Renè Ferretti, alias Francesco Pannofino, che con questo ruolo si è ritagliato uno scorcio di popolarità anche al di fuori dell’ambiente del doppiaggio. Suo compagno di viaggio e di set, Pietro Sermonti, volto del divo della fiction Stanis LaRochelle, nonchè piccola grande sorpresa per il suo talento comico. La notizia di questi giorni è che Boris approderà anche sul grande schermo. E la conferma è arrivata direttamente dal produttore Lorenzo Mieli, che si è riservato dal divulgare ulteriori notizie sul progetto cinematografico. Le indiscrezioni però sono molteplici e pare proprio che in questo capitolo per il grande schermo verrà preso in giro Cinecittà e le sue grandi produzioni. Le riprese sono in programma per l prossimo settembre, vedremo quindi nei prossimi mesi quali ulteriori notizie su trama e protagonisti coinvolgeranno il progetto.

A cura di Francesco Buosi

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook