Lo hobbit in 4d

INTERAZIONE UOMO-SALA PER IL FILM FANTASY

Era solo questione di tempo prima che accadesse, dopo il 3D, conosciuto da anni, il cinema sta andando oltre, superando le barriere fisiche. Odori in sala, poltrone riscaldate, acqua che schizza: sono questi gli effetti speciali che Guillermo Del Toro porterà in sala con “Lo Hobbit”, prequel de “Il signore degli anelli”.

Del Toro, intervistato, torna a parlare di 4D: “il ritardo nell’inizio delle riprese (previste da luglio 2010), non è imputabile alle difficoltà finanziarie in cui si sta dibattendo la Mgm che lo coproduce ma è servito a darmi il tempo necessario per preparare in maniera appropriata la lavorazione con la tecnica 4D”.

Il film come esperienza unica, dal forte impatto emotivo e visivo che varerà i consueti canoni di approccio alla sua percezione.

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook