Chris nolan in conferenza stampa

IL REGISTA HA PRESENTATO A ROMA IL SUO “INCEPTION”

Impeccabile nel suo aplomb londinese, il regista Christopher Nolan ha presentato a Roma in conferenza stampa la sua ultima fatica, “Inception”. Così è stata, considerata la lunga gestazione del film, partorito da un’idea germogliata nei suoi pensieri dieci anni orsono e ora finalmente arrivata in sala con un’interprete d’eccezione, quel Leonardo di Caprio specializzato in ruoli sempre più borderline, tragici e intensi.

”I risultati del film sono andati ben oltre le nostre speranze ed aspettative”, esordisce in questo modo il biondo 40enne regista, ancora giovane, ma con un grande numero di blockbuster di successo alle spalle, tutti di pregevole fattura come quest’ultimo lavoro. “Inception”, campione d’incassi negli Usa con 285,177,718 dollari in sole nove settimane e oltre 753 milioni nel mondo (l’Italia uno degli ultimi paesi ad uscire), si presenta fortissimo sul mercato, con una storia cerebrale quanto avvincente, un viaggio nei recessi più intricati del sogno.

Si parla di un film di fantascienza applicata alla realtà, quella onirica appunto, in cui il tempo e la forma assumono altri connotati: ”Ho concepito il film per un pubblico di massa, ma ho temevo che potesse essere male interpretato per via della sua storia a puzzle, tipica dei miei film precedenti e di quelli da cui ho preso ispirazione.

Molte le scene suggestive, specialmente nei valzer tra mondi dei personaggi, capitanati da Cobb, un Di Caprio ispiratissimo come ha tenuto a precisare la produttrice Emma Thomas, moglie nella vita dello stesso Nolan: ”Quando finalmente abbiamo avuto il giusto materiale tra le mani, abbiamo contattato Di Caprio che ha accettato entusiasta e si è buttato a capofitto nella storia, parlando anche con tutto il resto del cast per sviluppare al meglio i loro personaggi”.

E’ chiaro che dopo i successi precedenti come il reboot di Batman, Nolan si sia presentato alla porta della produzione con grosse richieste per creare il suo film e altrettante credenziali. Il risultato, come lui stesso ha dichiarato, è un’opera stupefacente che mescola tutta la sua passione per il cinema in un unico momento di estasi visiva.

di Simone Bracci

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook