La confessione di gabriele muccino

IL REGISTA SVELA AL QUOTIDIANO REPUBBLICA UN LATO DELLA SUA VITA

Non tutto è oro quello che luccica, o per citare un altro detto popolare anche i ricchi piangono. Accade così che nel mondo del cinema suscitino non poco scalpore le parole di un regista affermato come Gabriele Muccino. Intervistato dal quotidiano La Repubblica a margine de decimo festival del cinema di Marrakech, dove veniva presentato baciami ancora, il cineasta ha offerto un interessante spaccato della sua vita.

Il quadro che ne esce non è dei più edificanti. Muccino non fa sconti nel presentare una delicata situazione tanto a livello professionale che personale. Su questo fronte arrivano i dispiaceri più grandi. Oltre al rapporto difficile con i figli più grandi, dai quali si dichiara ormai separato, non mancano le incomprensioni con il fratello Silvio. I rapporti con i due pare si siano interrotti da anni, né un incontro né una telefonata per fare gli auguri.

Decisione che Gabriele non manca di criticare pur nella consapevolezza della necessità del fratellino di crearsi un proprio percorso artistico lontano dalle luci della ribalta proiettate sul fratello maggiore. Anche sul piano professionale però, quella che sembrava una carriera ormai lanciata dopo il successo ad Hollywood, pare su un binario morto. E’ uno sfogo da ammirare quello con cui Muccino professa in sostanza una classica crisi da foglio bianco.

Poche le idee su un nuovo soggetto, ancora fresca la delusione per la cancellazione di un progetto che lo avrebbe visto dirigere Keanu Reeves. Dopo le feste si parte con destinazione Los Angeles. L’auspicio per tutti noi amanti dei film di Muccino è che possa trovare negli States quella tranquillità e consapevolezza dei propri mezzi che lo hanno fatto emergere e affermare in tutto il mondo.

About Francesco Buosi 376 Articoli
Onnivoro cinematografico e televisivo, imdb come vangelo e la regia come alta aspirazione.
Contact: Facebook