Sons of anarchy: figlia dei ’70

GRANDE SUCCESSO PER LA SERIE TV BRITANNICA SULLA BANDA DI BIKERS

Sons of Anarchy è una serie televisiva creata nel 2008 e co-prodotta da Kurt Sutter (The Shield). La serie narra le vicende dei Sons of Anarchy , una banda di motociclisti simile agli Hell’s Angels, la cui sede principale è in una piccola cittadina immaginaria della California, Charming, a cui sono affiliati diversi altri gruppi della costa occidentale. La trama della serie è incentrata sulle storie quotidiane del club di Charming, che gestisce un’autorimessa come copertura al traffico illegale d’armi, reale fonte di sostentamento economico del club. Il protagonista della serie è il figlio di uno dei fondatori del club e vicepresidente Jackson Teller, “Jax”. Il giovane inizia a nutrire seri dubbi sulla bontà della gestione del club da parte del presidente Clay Morrow nel momento in cui trova un testo, scritto da suo padre John Teller, dove quest’ultimo aveva trascritto tutte le sue speranze e le sue perplessità sul club.

Il club era nato, infatti, negli anni ’70, ed era quindi figlio della generazione della pace e dell’amore, veterani del Vietnam contro la guerra, Hippy, alternativi idealisti che ambivano ad una rivolta sociale e sperimentavano paradisi artificiali tramite le droghe. La banda si diede un’ideologia anarchica presto perduta in buona parte nella malavita.

A questo si mischia anche la situazione sentimentale di Jackson, diviso fra l’amore per Tara, una sua vecchia fiamma adolescenziale, ritornata a Charming per lavorare nell’ ospedale della città e la moglie, una tossicodipendente, dalla quale avrà un figlio, Abel.

Queste non sono le uniche presenze femminili della serie televisiva, c’è anche Gemma, la madre di Jackson, la quale dopo la morte di John Teller, avrà un legame sentimentale con Clay e avrà quindi un forte ascendente su tutti i membri dei SOA.

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook