Berlino: si parte tra anteprime e poca italia

I COEN PORTANO IL WESTERN NELLA CAPITALE TEDESCA

Il festival di Berlino apre i battenti. Da oggi e fino al 19 febbraio, la capitale tedesca si anima grazie al magico mondo del cinema. Tra anteprime mondiali e tanto glamour, la presidentessa di giuria, l’italiana Isabella Rossellini, dovrà decidere a chi assegnare l’Orso d’Oro.

Si comincia con un film che è già un cult, prima ancora di uscire in sala. Stiamo parlando de “ Il Grinta” ( da noi già recensito in anteprima) che apre questa sera l’edizione 61 della Berlinale. I fratelli Coen presenteranno fuori concorso la pellicola “Il Grinta” insieme a buona parte del cast: ci saranno infatti l’esordiente Hailee Steinfeld, Josh Brolin e lo straordinario Jeff Bridges; il grande assente sarà Matt Damon attualmente impegnato sul set di Cameron Crowe.

Un’edizione scarsa di pellicole italiane. Saranno presenti solo “ Qualunquemente” e “Gianni e le donne”, ma non nella selezione ufficiale del concorso. Sarà compito della giuria quasi tutta al femminiledecidere chi merita di restare nella storia della competizione.

Ma quali film potranno godersi i tedeschi e gli addetti ai lavori? Eccoli qui di seguito. Ci sono ben 13 pellicole che saranno presentate in esclusiva.

“A Torinoi Lo” di Bela Tarr; “El premio” di Paula Markovitch; “Jodaeiye Nader az Simin” di Asghar Farhadi; “Les contes de la nuit” di Michel Ocelot; “Margin Call” di J.C. Chandor; “Saranghanda, Saranghaji Anneunda”di Lee Yoon-ki; “Schlafkrankheit”di Ulrich Koehler; “The Forgiveness Of Blood” di Joshua Marston; “Un Mundo Misterioso” di Rodrigo Moreno; “V Subbotu” di Alexander Mindadze; “Bizim Buyuk Caresizligimiz” di Seyfi Teoman; “Coriolan” di Ralph Fiennes; “Odem” di Jonathan Sagall; “The Future” di Miranda July; “Wer wenn nicht wir” di Andres Veiel; “Yelling To The Sky” di Victoria Mahoney.

I film fuori competizione sono invece: “ Il Grinta” di Joel et Ethan Coen; “Almanya – Willkommen in Deutschland”di Yasemin Samdereli; “Les femmes du 6e étage” di Philippe Le Guay; “Mein bester Feind” di Wolfgang Murnberger; “Unknown” di Jaume Collet-Serra e “Pina” di Wim Wenders.

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook