Box office: 25 – 27 febbraio 2011

SEMPRE LA COMMEDIA IN TESTA AL BOTTEGHINO ITALIANO

Come di consueto ogni lunedì diamo uno sguardo ai dati del botteghino italiano e quello statunitense del week end.

Commedia dolce usuratissima commedia. L’esordio di “Manuale d’amore 3″ mette tutte le uscite in coda, portandosi a casa un incasso di 2.949.077 €, sufficiente per la prima piazza della top 10. Al secondo posto “Il Cigno Nero“, con Natalie Portman miglior attrice “del pianeta”, che guadagna 991.219 €, arrivato in totale a 2.656.321 €. Terza posizione per “Amore e altri rimedi“, che ottiene 800.324 €, a fronte di un totale di 2.556.315 €, mentre quarto è “Il grinta” dei fratelli Coen, che ha incassato 703.352 € nel fine settimana, raggiungendo un totale di 2.173.550 €. Quinto l’italianissimo “Femmine contro maschi”, che si è messo in tasca i 10.870.470 €, di cui 655.077 € incassati nel solo fine settimana, new entry “Unknown – Senza identità“, sesto con un totale di 643.227 €, mentre il vincitore assoluto della nottata degli Oscar, “Il discorso del re” di Tom Hooper, mantiene la settima posizione guadagnando ulteriori 483.100 €, mentre all’ottavo posto troviamo “127 ore” che invece delude con soli 320.752 € guadagnati. Chiudono nono e decimo, “Immaturi” che ottiene nel fine settimana 310.700 € e “I Fantastici viaggi di Gulliver”, all’ultimo posto, che incassa altri 290.212 €, ma in procinto di abbandonare la classifica. E negli Stati Uniti invece? Di seguito la classifica delle migliori dieci posizioni del weekend scorso, capeggiati dal cartoon “Gnomeo e Giulietta”.

TOP 10 MADE IN USA:

1. Gnomeo and Jiuliet (14,2 milioni)

2. Hall Pass (13,4 milioni)

3. Unknown – Senza identità (12,4 milioni)

4. Mia moglie per finta (11,1 milioni)

5. Sono il numero quattro (11 milioni)

6. Justin Bieber: Never say Never (9,2 milioni)

7. Il discorso del re (7,6 milioni)

8. Big Mommas: Like Father, Like Son (17 milioni)

9. Drive Angry (5,1 milioni)

10. The Roommate (2 milioni)

About admin 2554 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook