Cinema e fotografia da gagosian

IN MOSTRA GLI SCATTI SU CINECITTÀ DI GREGORY CREDWSON

La fotografia, elemento che da sempre ha accompagnato il cinema per promuoverlo, osannarlo, criticarlo. Ancora oggi sono impressi nella nostra memoria gli scatti dietro le quinte di film indimenticabili della storia del cinema, primi piani, e se si parla di fotografia e cinema non si può non pensare alla dolce vita.

Fotografie che raccontano la vita, a differenza della mostra che in questi giorni si sta tenendo presso la Gagosian Gallery di Roma dove si parla di altro, di abbandono e decadenza.

L’abbandono è quello dei set patinati che hanno ospitato attori e registi che oggi invece appaio luoghi solitari e desolati, ma non solo. Gregory Credwson autore degli scatti vuole rappresentare anche dell’altro.

L’obiettivo del fotografo statunitense è quello di catturare la magia e la suggestione che nonostante tutto questi luoghi continuano a trasmettere e lo fa in quarantuno scatti in bianco e nero, effettuati rigorosamente alle prime luci dell’alba o nelle ore del tramonto, momenti in cui la luce ha un effetto particolare sui luoghi.

I set in questione però non riguardano il periodo luminoso del cinema degli anni passati ma quello dei giorni nostri, tra le date spicca quella del 2005 dove ad essere ripreso è il set di una serie televisiva. Scatti che fanno riflettere e che narrano di un mondo che cambia e si trasforma.

È iniziata ieri e continuerà fino al 5 Marzo la mostra fotografica presso la Gagosian Gallery dedicata ai set cinematografici abbandonati. Sono quarantuno gli scatti di Gregory Crewdson con i quali l’artista statunitense vuole raccontare la magia di questi luoghi. Rigorosamente in bianco e nero, l’obiettivo è quello di far tornare protagonisti i leggendari studi di Cinecittà.

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook