Faccia a faccia con chiara mastalli

LA GIOVANE INTERPRETE ROMANA CI RACCONTA I SUOI LAVORI

Attrice e volto emergente del cinema italiano, Chiara Mastalli ci racconta come procede la sua vita professionale, naturalmente di taglio curioso, sottolineando come nonostante diversi anni di lavoro già alle spalle trovare nuove offerte non sia mai semplice.

Specie in un periodo italiano estremamente complicato, in cui fiction e grande schermo si fondono e si confondono e i tagli alla cultura la fanno da padrone.

Chiara, come procede la tua carriera?

CM: Ho appena finito di girare una pubblicità per McDonald e sto preparando le audizioni per alcuni progetti a cui vorrei partecipare. Proseguo anche con la mia vita “privata” naturalmente, proseguendo gli studi, ma sempre incentrati sul mondo al quale ormai appartengo. Poi sto aspettando alcune risposte da un casting di Liliana Cavani..

Quindi… dopo diversi anni di lavoro, preferisci fiction tv o cinema?

CM: Non ho mai fatto grande distinzione, soprattutto adesso che le serie tv sono diventate una sorta di micro-film, estremamente elaborate e dalla qualità più alta rispetto a prima. Chiaro che il cinema ha sempre il suo fascino, ma ora le distanze non sono più così ampie.

La qualità…dunque quale pensi sia lo stato di salute del cinema italiano oggi?

CM: Direi che nonostante la crisi generale si sta pian piano risollevando. Sono aumentate molto le coproduzioni internazionali e la qualità media ha raggiunto un livello notevole. A discapito di quanto sembra i mezzi a disposizione sono maggiori e questo, nonostante aumenti la concorrenza, permette alla nostra di categoria di giocarsi la propria chance su diversi fronti lavorativi.

Quale dei tuoi personaggi ti ha regalato maggiori soddisfazioni?

CM: Ho la risposta certa: Monica Morucci de I Liceali. Girare la fiction è stato piuttosto impegnativo, mi sono divertita molto anche se ero la più “grande” (a soli 24 anni) di tutto il cast. Mi sono sentita una sorta di chioccia e libera di esprimermi, anche grazie ai consigli di Giorgio Tirabassi che sul set cerca sempre di tranquillizzarti. L’unico peccato dell’intero progetto è stato il mal posizionamento sul palinsesto televisivo, che ci ha penalizzato su Canale 5.

Speriamo che i prossimi lavori escano in maniera mirata e più intelligente.

E noi te lo auguriamo, in bocca al lupo!

About admin 2554 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook