Cala il sipario sulla decima edizione del riff

L’OCCHIO DEL CINEMA INDIPENDENTE SI POSA SULLA VASTA EUROPA

Nonostante la gloria tutto finisce. Anche la decima edizione del RIFF, Rome Indipendent Film Festival, si è infatti conclusa. Durante il periodo del Festival che come vi avevamo annunciato si è svolto al Nuovo Cinema aquila di Roma, sono state presentate più di 120 opere provenienti da oltre 40 Paesi del mondo. Ricordiamo che erano ammesse tutte le forme di espressione, da i lungometraggi, ai cortometraggi non dimenticando i documentari. Durante il periodo del RIFF sono state numerose le presenze di nomi importanti del cinema nazionale ed internazionale come Claudia Gerini, Robert The Niro, Enrico Lo Verso e Oona Chaplin.

Numerosi i premi dati, tra i quali spicca l’ex aequo per il miglior film italiano andato a “M.A.R.C.O” di Alex Cimini e “ Cara, ti amo” di Gian Paolo Vallati. Per il miglior film straniero invece è stato premiato il russo “Siberia-monamour” di Slava Ross. Per la sezione studenti il premio al miglior cortometraggio è andato a Jen Wischnewski dalla Germania con “Live Stream”, mentre il premio MiniMovie che prevede anche un contratto di distribuzione è stato assegnato allo statunitense Travis Andrade con il suo “Viola”.

I premi sono stati assegnati da una Giuria Internazionale composta da numerosi e illustri addetti ai lavori tra i tanti ricordiamo Stefano Bethlen,capo della Theatrical Distribution per la Walt Disney Studios, il produttore Gianluca Arcopinto, il regista curdo iraniano Fariborz Kamkari (I Fiori diKirkuk), dalla regista Cinzia TH Torrini, e dal direttore dell’Anilogue International Animation Festival Liszka Tamás.

Ora dopo questa immersione nel cinema indipendente non ci resta che aspettare il prossimo anno, sperando che Il RIFF torni per la sua undicesima edizione puntuale e affascinante come sempre.

Diventa fan di Film 4 Life su Facebook

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook