I poliziotti di riserva: recensione home-video

LA STRANA COPPIA IN AZIONE, FILM BUFFO OSTRACIZZATO DALLA DISTRIBUZIONE

Will Ferrell è considerato uno dei giganti della commedia statunitense: uno che puo’ permettersi di passare da personaggi folli come il Mugatu di Zoolander a ruoli più intimisti come l’esattore fiscale incastrato in un romanzo di Vero come la finzione.Purtroppo i suoi film da noi non hanno mai il successo sperato e quest’ultimo I poliziotti di riserva esce direttamente in home video, a poco meno di un anno dall’uscita oltreoceano, dove è stato accolto molto calorosamente. In cabina di regia c’è l’ottimo Adam McKay di Anchorman e Fratellastri a 40 anni, due dei film più demenziali degli ultimi anni.

Qui l’umorismo senza freni dei lavori precedenti lascia il passo a scene d’azione da far togliere il fiato e il risultato non è del tutto da buttar via. La struttura del film ricalca i classici ‘buddy movie’ degli anni ’80-’90 come Arma letale e L’ultimo boyscout: nulla di nuovo, ma a sorpresa la coppia Mark Walhberg-Will Ferrell funziona. In particolare sorprende il primo per come si mette in gioco, facendo l’auto-parodia di personaggi come Max Payne, il poliziotto di The Departed e così via. I due sono topi d’ufficio gelosi del successo dei colleghi Samuel L. Jackson e The Rock, ma quando questi muoiono, dovranno uscire per la strada e fare il ‘lavoro sporco’ che hanno sempre sognato di fare.

Sopra le righe e con una storia prevedibile, il film intrattiene grazie a un ottimo cast e a delle gag esilaranti: la parodia del classico ‘poliziotto buono-poliziotto cattivo’ farà felici i fan degli action, ma anche Eva Mendes, sexy moglie di Ferrell, riesce a dare una buona impressione nel suo primo ruolo comico. Le scene d’azione sono ben realizzate e l’inserimento di “Icky Thump” dei White Stripes in una sparatoria da’ quel tocco in più che Michael Bay si puo’ solo sognare. Non siamo ai livelli di un cult come Hot fuzz, ma il nuovo lavoro con Ferrell risulta ideale per un sabato sera in compagnia. Sperando solo che il prossimo film potremo vederlo anche al cinema…

About  Gianlorenzo Lombardi 368 Articoli
Creativo e pieno di immaginazione (ma questo dovrebbero dirlo gli altri), scrive a tutto spiano in attesa del salto dietro la macchina da presa...
Contact: Facebook