Mia moglie per finta: pareri opposti sul film

LA REDAZIONE SI METTE A CONFRONTO SULL’ULTIMA PROVA DI ADAM SANDLER

Ci siamo esposti le rispettive opinioni al termine dei titoli di coda, il risultato è stato un simpatico pro&contro che ha evidenziato come il cinema è basato sui gusti personali…

QUALE TIPO DI PUBBLICO CONQUISTERÀ? 



GIANLORENZO LOMBARDI – Probabilmente i fan di Adam Sandler che in Italia sono pochissimi rispetto agli USA dove invece è considerato il Christian De Sica della situazione – anche se un po’ più intelligente -.

FRANCESCA VENNARUCCI – Le persone che andranno a vedere questo film sono i fan delle commedie americane, quelle dall’happy ending e dalla battuta facile senza troppe pretese. Un film per famiglie, coppiette (dove lei ha trascinato lui) o amiche con voglia di passare una serata tranquilla e divertente.

CONSIDERATO IL TARGET, REGGE IL RITMO DALL’INIZIO ALLA FINE?

G. L. – Emerge come in altri suoi titoli la totale anonimità del regista Denis Dugan e gli interventi dei bambini sono un elemento in più che gli sceneggiatori avrebbero potuto eliminare. La coppia Sandler-Aniston a sorpresa invece funziona.





F.V. – Si, abbastanza. Ci sono dei momenti in cui c’è un leggero calo, ma nella maggior parte del tempo il ritmo regge, anche grazie ad una sceneggiatura notevole per essere una commedia. Ci sono tagli fatti ad hoc e l’intreccio insieme ad alcune trovate, tra le altre la parlata inglese della bambina,reggono.



LO CONSIGLIERESTI?

G.L. – È una commedia all’acqua di rose che farà contenti i fan di Sandler. Qualche gag è divertente, ma si puo’ tranquillamente l’uscita a noleggio o il download su Itunes.

F.V. – Lo consiglierei al pubblico che ho citato sopra, contrariamente alle critiche in certi momenti l’ho trovato esilarante. Si deve entrare in sala consci che si parla della classica commedia stelle e strisce, ma andrei a vederlo per l’odiosa simpatia di Nicole Kidman.

Scritto da Gianlorenzo Lombardi e…

About admin 2554 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook