Skins us: tra american pie e gioventÙ bruciata

CONTINUA LA TRASPOSIZIONE DELLE SERIE BRITISH NEGLI STATES

Lo avevamo accennato parlando di altri format e ora, quasi a farlo apposta, MTV Italia ha iniziato a trasmettere ogni Venerdì alle 23.30 Skins Us, rivisitazione made in USA del famoso telefilm di E4.

La tecnica è identica, stessi protagonisti con lievi differenze, oltre ai nomi i sessi e le etnie, si parte da episodi praticamente copiati dall’originale per poi prendere strade diverse. I produttori assicurano “toni più dark” ma se l’intenzione è vera al momento è difficile notarli.

Come vagamente appare appunto in Being Human , la storia infatti è la stessa, un gruppo di adolescenti emarginati e confusi votati allo sballo senza, apparenti, preoccupazioni, circondati da un mondo noncurante.

Perfino la sigla e la grafica inusuale è uguale fino all’ultimo scintillio. Perlomeno, questo comporta che l’ottima colonna sonora è salva, niente canzoni commerciali tanto care ai produttori americani, conserva la sua flemma britannica. E forse questa è, ironicamente, la pecca peggiore.

Anche se l’idea di ritrarre una gioventù bruciata è una novità assoluta per l’America delle torte di mele che viene rappresentata nei telefilm, si è deciso di imitare una storia già scritta, parlare di protagonisti con abitudini che non corrispondo alla realtà d’oltre oceano.

Ciò che è veramente mancato ai produttori è il coraggio di raffigurare i propri giovani, ammettere che il difetto peggiore dei loro adolescenti non è quello di saltare un’ora di scuola o comprare delle birre con documenti falsi. Se lo avessero fatto, sarebbe stato un ottimo telefilm, forse all’altezza dell’originale. Ma si sa che i tabù sono duri da abbattere.

Chi si cimenterà nella visione di questo remake, quindi, deve prenderlo solo come una seconda possibilità per i protagonisti di comportarsi diversamente. Vista l’ora tarda e la mancanza del ammiccante accento inglese, è una richiesta eccessiva.

SCRITTO DA SOFIA CAPPELLONI

About Collaboratori Esterni 376 Articoli
Le migliori rubriche scritte dai nostri collaboratori