La scienza ha deciso il film piÙ triste di tutti i tempi

SECONDO UNO STUDIO SCIENTIFICO GUARDANDO QUESTA PELLICOLA SI PIANGE!

È una cosa risaputa: far piangere è più facile di far ridere, almeno al cinema. E due scienziati, mostrando una scena di appena due minuti, sono riusciti a stabilire quale fosse il film più triste nella storia del cinema. Nel 1995, due scienziati hanno pubblicato un rapporto che elenca sedici brevi filmati che hanno la caratteristica di provocare emozioni forti. Dunque ci sono clip che fanno ridere, clip che fanno riflette, clip che sorprendo, clip che stupiscono, clip che spaventano e così via… In questi giorni molti siti americani, tra cui Smithsonian Magazine e Moviefone stanno riprendendo questo studio di psicologia che è stato condotto presso l’Università della California dal professor Robert W. Levenson con James J. Gross (oggi professore, allora laureando) dal 1988 al 1995.

Quello che hanno scoperto gli scienziati, nel loro rapporto (che potete scaricare e leggere qui, in lingua originale) è infatti che, mentre è impossibile stabilire quale sia il film più cattivo di sempre o quello più sorprendente (in questo caso ognuno reagisce in modo differente), davanti ad una scena in particolare di un film nessun soggetto riusciva a trattenere le lacrime, tanto che possiamo considerarlo il film più triste di tutti i tempi. Il film in questione è IL CAMPIONE (1979) del regista Franco Zeffirelli (e poi non dite che noi italiani sappiamo solo fare commedie). La scena “incriminata” è quella in cui il giovane Ricky Schroder guarda suo padre, interpretato da Jon Voight, morire (in basso il video). È stato grazie al cinema che gli scienziati sono riusciti a portare avanti i loro esperimenti psicologici dato che avevano bisogno di “far scorrere un fiume di lacrime” per il loro studio.

Ovviamente il film di Zeffirelli non è il solo a suscitare tristezza: un’altra ottima pellicola strappalacrime è BAMBI, che però funziona più sulle donne che su uomini e bambini. Comunque non connteti gli scienziati ci hanno anche fatto sapere che per ridere a crepapelle basta guardare la scena dell’orgasmo di “Harry ti Presento Sally”, per arrabbiarsi “My BodyGuard”, qualsiasi scena di amputazione di un arto va bene per provare disgusto, per spaventarsi (vanno sul sicuro) basta guardare “Shining” o “Il silenzio degli innocenti” e per essere felici bastano le onde del mare.

Ed invece per voi qual è il film che vi fa piangere ogni volta che lo riguardate?

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook