France odeon: anche oltralpe il cinema divampa

PRESENTAZIONE DEL FESTIVAL DEL CINEMA FRANCESE DI FIRENZE

Ha avuto inizio ieri e proseguirà fino al 23 ottobre il Festival del cinema francese di Firenze dove si ha l’occasione di assistere a quelle produzioni che usciranno nei prossimi mesi nelle sale italiane o che più probabilmente non vedremo mai, se non in Home Video o con altri mezzi.

La Francia ha dato spazio a molte opere d’autore negli ultimi anni, ma durante il Festival non si vedranno solo quelle. I cinefili fiorentini avranno modo di vedere tra i vari: l’omaggio al cinema muto di Michael Hazanavicius “The Artist” che ha fruttato a Jean Dujardin il Premio come Miglior Attore al Festival di Cannes e in Italia verrà distribuito dalla Bim (probabilmente a dicembre); il curioso “Tous les soleils” di Philippe Claudel con Stefano Accorsi alle prese con una figlia quindicenne in piena crisi adolescenziale e Neri Marcoré nei panni del fratello anarchico che chiede lo statuto di Rifugiato politico da quando Berlusconi è salito al potere; il discusso “L’apollonide” di Bertrand Bonello, pellicola che segue con sguardo quasi documentaristico le vicende di alcune prostitute in una casa chiusa di Parigi all’inizio del ‘900, tra cui quella di Madeleine, col volto sfregiato da un cliente sadico.

Molti attori italiani saranno presenti alla manifestazione, tra cui i protagonisti di “Tous les soleils” e Jasmine Trinca, una delle ‘lavoratrici’ del bordello nell’ultimo film citato. All’appello stranamente manca “Polisse” il film di Maiwenn sui poliziotti che si occupano dei casi di pedofilia, vincitore del Prix du Jury sempre a Cannes e interpretato tra gli altri dal nostro Riccardo Scamarcio. Ma per gli appassionati di cinema francese si tratta comunque di un appuntamento da non perdere. 

 

About  Gianlorenzo Lombardi 368 Articoli
Creativo e pieno di immaginazione (ma questo dovrebbero dirlo gli altri), scrive a tutto spiano in attesa del salto dietro la macchina da presa...
Contact: Facebook