CuriositÀ colazione da tiffany

A 50 ANNI DALL’USCITA DI COLAZIONE DA TIFFANY 10 CURIOSITÀ SUL FILM

Holly è una ragazza di New York, abituata al lusso e ad una vita di piena libertà. Paul è un giovane scrittore, mantenuto da una ricca signora. I due abitano nello stesso edificio e si innamorano ben presto l’uno dell’altro. Tuttavia Paul conserva i suoi antichi legami, mentre la giovane donna non si perita di accettare il denaro da un detenuto, che utilizza le visite dell’ignara Holly per trasmettere messaggi ai suoi emissari. Rinviato nel Texas il marito, già abbandonato, di Holly e respinta la matura amica di Paul, sembra che si preparino giorni migliori per i due giovani.

Nella giornata in cui si celebrano i 50 anni di Colazione da Tiffany in tutti i cinema di Italia, vi proponiamo qualche curiosità che forse alcuni di voi non sapranno riguardo questo film leggendario.

 – Il film è liberamente tratto dal romanzo omonimo di Truman Capote del 1958.

– La sceneggiatura del film di George Axelrod  ha avuto una nomination agli Oscar, ma  si allontana molto da quello che è il testo del libro di Capote.

– Il finale del film è differente dal libro, il bacio è stato aggiunto per la pellicola.

– Inizialmente l’autore del libro avrebbe voluto come protagonista Marilyn Monroe perché a suo parere avrebbe impersonato  meglio la protagonista, essendo la Monroe più estroversa della Hepburn.

– Altra differenza tra il libro e il film si trova nelle continue allusioni alla bisessualità di Holly. Questo elemento è stato  eliminato nel film, in parte come autocensura, ma anche per rendere il personaggio più simile all’attrice.

– La stessa Hepburn era consapevole della complessità del suo personaggio, ma decise di mettersi in gioco e di caratterizzarla   a modo suo. Le stessa dichiarò: “Sapevo che sarebbe stato difficile, ma avevo voluto lo stesso la parte. A quel tempo dovevo essere anche un po’ impudente. Ma come neo mamma mi sentivo più selvaggia che mai”

– Una delle caratteristiche del film è Holly che mangia i biscotti Danesi. In realtà l’attrice odiava profondamente i biscotti e chiese più volte al regista di cambiarli con il gelato, ma lui Edwards non acconsentì.

– Henry Mancini scrisse la musica della celebre canzone Moon River, del testo si occupò Johnny Mercer. Mancini all’epoca disse  che fu la malinconia della Hepburn a ispirarlo.

– L’importanza della musica in Colazione da Tiffany è notevole. Il film infatti ricevette l’Oscar per la miglior colonna sonora nel 1962.

– Il famoso abito da sera nero indossato da Audrey Hepburn nel film, firmato Givenchy, nel 2006 fu venduto all’asta per 467.200 sterline, 687.000€, e ora si trova al Museo del Costume di Madrid.

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook