Festival del film di roma: in attesa dei vincitori

DOPO RICHARD GERE, OGGI TOCCA AL RE LEONE 3D…E AI VOTI FINALI

Curiosi di cinema radunatevi…è il giorno del giudizio. Sul Festival del film di Roma naturalmente, in quanto la giuria presieduta dal maestro Ennio Morricone sta valutando i migliori film a cui assegnare il “Marc’Aurelio d’Oro”: indiscrezioni vogliono che a giocarsi la vittoria siano “Hotel Lux” di Leander Haussmann  e “The eye of the storm” di Fred Schepisi, anche se non ne saremmo così sicuri e puntiamo le nostre fiche su altri senza rivelarveli. Tra i premi collaterali menzione speciale ad un grande Bill Nighy per “Page Eight” e ora, al momento in conferenza presentati da Giorgia Surina in abito nero, Zang Zhiyi si prende il premio eleganza, seguita dalla classe di PierFrancesco Favino come miglior interprete italiano per “L’industriale” di Giuliano Montaldo.

Al termine della cerimonia che andrà in diretta Rai Movie dalle 18 di questo pomeriggio, ci sarà un sentito tributo ad Audrey Hepburn con la proiezione della copia restaurata di “Colazione da Tiffany”. Parlando di classici ieri red carpet esploso all’arrivo dell’icona Richard Gere, star planetaria socialmente impegnata che accompagnato dall’amico Claudio Masenza ha ricevuto il premio alla carriera, scherzando con i giornalisti in platea: “Non ho ancora deciso cosa farò da grande. In gioventù era timidissimo, ma poi capii che recitare mi aiutava a sbloccarmi. E che era questo il lavoro dei miei sogni. Lo è ancora, anche perchè mi permette di visitare paesi che non conosco”.

Si chiude con gli ultimi film di passaggio e con la proiezione per le scuole del capolavoro Disney “Il Re Leone”, rimasterizzato in 3D. La novità è nel passato, questa regola vale sempre, anche all’interno di un Festival internazionale che pone il film al centro della sua passerella.

 

About Redazione Film4Life 1261 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook