One day: pareri opposti sul melodramma

LA REDAZIONE SI METTE A CONFRONTO SUL FILM CON ANNE HATHAWAY

Dopo una giornata trascorsa assieme, il 15 luglio 1988 giorno della loro laurea, Emma Morley e Dexter Mayhew iniziano un’amicizia destinata a durare tutta la vita. Lei è una lavoratrice ambiziosa e di saldi principi, che sogna di trasformare il mondo in un posto migliore; lui è un ragazzo ricco e affascinante che pensa di fare del mondo il suo parco di divertimenti personale. Nel corso dei successivi vent’anni, il 15 luglio di ogni anno, i due vivranno momenti cruciali del loro rapporto. Seguiremo Dex ed Em, insieme e separatamente, attraverso la loro amicizia e i loro scontri, speranze e opportunità mancate, risate e lacrime.

 

ONE DAY

USCITA CINEMA: 11/11/2011
REGIA: Lone Scherfig
SCENEGGIATURA: David Nicholls
ATTORI: Anne Hathaway, Jim Sturgess, Patricia Clarkson, Romola Garai…

1-QUALE TIPO DI PUBBLICO POTREBBE CONQUISTARE?

2-FUNZIONA NEL SUO ADATTAMENTO AL LIBRO?

3-LO CONSIGLIERESTI MAI?

 

1. FRANCESCA VENNARUCCI: Il film tratto dal romanzo di David Nicholls, caso letterario in Gran Bretagna per la straordinaria vendita di copie dovuta al passaparola, tratta una storia che in apparenza potrebbe sembrare inverosimile, ma che probabilmente potrebbe anche accadere nella realtà. Anche in “One Day” accade quel fenomeno che spesso si ritrova nelle trasposizioni dal libro al film, sono dati per scontati alcuni elementi che permettono allo spettatore di immedesimarsi.

SANDRA MARTONE: I romantici. Fin troppo romantici. “One day” è anche una storia d’amore, ma principalmente è la storia di un destino che gioca, che prende tempo, che unisce e che spezza. Le vite e i sentimenti dei protagonisti Emma e Dexter sono raccontate attraverso le lettere di lei e quel giorno, il 15 di Luglio, in cui è avvenuto il loro primo incontro e in cui, per 19 anni, si rivedranno sempre, si sfioreranno fino a prendersi, sino a cedersi.

 

2. FV: Il film di Lone Scherfig ha alla base una storia forte grazie al romanzo, ma delle scelte di regia e sceneggiatura lasciano perplessi. Se le battute di Emma sono brillanti e ironiche, quelle di Dexter non sempre convincono, come alcuni tagli che non permettono alla narrazione di scorrere in modo lineare. Nonostante le date scandiscano la storia  in certi attimi, soprattutto nella parte centrale, viene da chiedersi cosa sia successo, ma per il resto mantiene intatto lo stile letterario.

SM: La bellezza del libro sta nel fatto che nella storia di Em e Dex non c’è niente di straordinario, ma neanche niente di banale ed è per questo che, se fosse stata trattata meglio, avrebbe dato vita ad un ottimo film, ma così non è stato. “One day” il film è stato diretto da Lone Scherfig la stessa regista di “An Education” film ideato da Nick Hornby primo fan di David Nicchols il quale, tra l’altro, è considerato erede legittimo. Nella pellicola vi sono moltissimi errori a partire dalla scelta dei protagonisti.

3. FV: Esistono giornate particolari nell’esistenza di ognuno, date che rimangono impresse nella memoria per un incontro, per un inizio o per la fine di una situazione. Momenti che sono legati a filo doppio con una giornata che si ricorderà per sempre. Questo è un motivo più che sufficiente per consigliarlo a tutti.

SM: Volete la più sincera, spassionata, assurda, consapevole, durissima verità? Direi proprio di no…che delusione. 

SCRITTO DA FRANCESCA VENNARUCCI E…

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook