26 gennaio: happy gossip girl day a tutti!

NEW YORK, IL SINDACO BLOOMBERG HA PROCLAMATO IL “GOSSIP GIRL DAY” 

Avvistato: il sindaco di New York sul set di Gossip Girl a Long Island City, nel Queens. “Oggi si celebra il Gossip Girl Day” ha annunciato con solennità (si fa per dire) il sindaco Bloomberg. Ieri, 26 Gennaio, il sindaco si è fatto immortalare in compagnia delle star della famosa serie televisiva. L’occasione? A quanto pare la sapida saga sui ricchi bianchi e viziati di Manhattan è già arrivata alla sua 100esima puntata, in onda Lunedì 30 Gennaio su CW.

Fun facts: l’ufficio del sindaco ha reso nota la visita tramite un messaggio twitter, concludendo con un Xoxo in pieno stile Gossip Girl. Immancabile la pronta risposta del serie tv: “XOXO @MikeBloomberg, You know you love me;)”. L’improvviso affetto del sindaco per la serie più WASP della televisione americana è presto svelata: Gossip Girl, ormai alla sua quinta stagione, ha già portato a New York un giro di affari pari a 200 milioni di dollari nonchè circa 6.300 posti lavoro. 

Con più di 5 bilioni di dollari annuali, l’industra del cinema e degli show televisi rappresenta infatti un settore fondamentale per l’economia della Grande Mela, e costituisce la principale fonte di sostentamento per circa 100.000 New Yorkers. Bloomberg, uomo d’affari di grande fiuto, ha creato un ufficio apposito, The New York City Mayor’s Office of Media and Entertainment (MOME) che si occupa di facilitare i permessi per le riprese e mettere in contatto le case di produzione con le imprese locali. 

Il sindaco ha annunciato orgogliosamente che nel 2011 New York ha superato ogni record precedente in quanto a produzione televisiva e cinematografica. Gossip Girl è solo una delle 23 serie televisive “Made in NY” dell’ultimo anno. La serie, con le spettacolari riprese dall’alto dei grattacieli, i favolosi vestiti e le feste smodate, contribuisce a fissare nell’immaginario collettivo una New York chic ed elegantemente dissoluta, che a sua volta attira orde di fans e turisti. In questo senso Gossip Girl è “ambasciatrice di New York”, come ha affermato il sindaco Bloomberg.

Presenti all’evento: Blake Lively (la bella Serena Van Der Woodsen), Ed Westwick (il tenebroso Chuck Bass), Penn Badgley (l’affascinante scrittore e outsider Ben Humphrey), Kaylee DeFer (la finta cugina di Serena), Matthew Settle(Rufus Humphrey, padre di Ben) e infine Kelly Rutherford (che impersona il ruolo di madre di Serena).

Particolarmente provocatoria la maglietta dall’attore Kaylee DeFer, alias Ben Humphrey, che esibisce lo slogan-simbolo di Occupy Wall Street, “We are the 99%”, sul set di un telefilm che ha per protagonista la ricca e viziata élite di manhattan, l’1 per cento della grande Grande Mela.


About admin 2554 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook