George lucas dichiara: smetto col cinema

IL MASTODONTICO REGISTA VUOLE CHIUDERE LA SUA CARRIERA DIETRO LA CINEPRESA

La fine di un’era lascia sempre dietro grandi macigni e anche stavolta, nel cinema, grandi sassolini sono usciti dalle scarpe di George Lucas. Il regista della saga di “Guerre Stellari” e “Indiana Jones” ha deciso: “Mi ritiro!”. Ecco che cosa ha dichiarato il regista a Bryan Curtis durante una intervista per sponsorizzare il film “Red Tails” di cui è il produttore: “Me ne vado dal business – ha dichiarato George Lucas –, dalla compagnia, da tutto questo tipo di cose“.

Lucas ha infatti voluto sottolineare che il quinto capitolo di “Indiana Jones”, la cui produzione partirà a breve, nella sua carriera non si dedicherà più ai blockbuster. La decisione molto probabilmente è dovuta alla freddezza con cui la 20th Century Fox ha accolto i suoi ultimi progetti, negando anche la distribuzione negli States di un film da lui prodotto.

A quanto pare il regista è molto amareggiato per come sono stati accolti gli ultimi film della saga di “Star Wars” e dalla pessima accoglienza che hanno avuto in sala, anche se comunque tutti i capitoli della saga, anche gli ultimi, hanno registrato milioni di dollari al botteghino: “Dico: ‘Ok. Ma è il mio film, con il mio nome sopra, che dice che l’ho fatto io, deve essere come lo voglio io’”, aggiungendo: “Perché dovrei far altri film di Star Wars quando tutti ti urlano addosso continuamente e dicono che sei una persona orribile?“.

La decisione di George Lucas sembra irremovibile, dato che anche le persone che collaborano con lui da anni hanno l’impressione che la carriera di Lucas nel cinema dei blockbuster (attenzione nel cinema dei blockbuster, non nel cinema) è ormai una stagione conclusa. Il Rick McCallum, collaboratore di Lucas per gli ultimi vent’anni, ha spiegato: “Una volta prodotto Red Tails, Lucas avrà fatto tutto quello che voleva fare. Avrà completato il suo scopo come uomo e come filmaker”. 

About admin 2554 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook