Academy awards 2012: trionfa the artist

OSCAR NIGHT: POCHE SORPRESE E MOLTE PRIME VOLTE IN QUESTA EDIZIONE NUMERO 84

Los Angeles. Come previsto il trionfo è tutto francese. The Artist, film muto e in bianco e nero del regista francese Michel Hazanavicius, domina la scena dell’evento cinematografico più importante dell’anno, aggiudicandosi ben cinque statuette. Miglior film, migliore attore protagonista con Jean Dujardin, miglior regia, miglior colonna sonora e miglior costumi. La pellicola, raffinato omaggio al vecchio cinema di hollywood, è il primo film francese a vincere il premio, e Jean Dujardin il primo attore francese a portare a casa l’oscar di miglior attore protagonista. 

All’avversario principale, Hugo di Martin Scorsese, rimangono invece i premi tecnici: fotografia, effetti speciali, sonoro, montaggio sonoro e infine scenografia con la vittoria della coppia italiana Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo. 

Una Meryl Streep commossa e un po’ sorpresa (gli ultimi pronostici davano per vincente l’attrice Viola Davis di The Help), è salita sul palco per ricevere la sua terza statuetta Oscar, questa volta per l’interpretazione di Margaret Thatcher in The Iron Lady. Il film ha vinto anche anche il premio per il trucco. 

Molto commossa anche Octavia Spencer (The Help), che vince l’oscar di miglior attrice non protagonista. Il miglior attore non protagonista è invece Christopher Plummer di Beginners, che con i suoi 82 anni è il vincitore più vecchio nella storia degli Oscar. Il premio per la sceneggiatura più originale va a Midnight in Paris di Woody Allen, come al solito non presente all’evento.  

Un’altra prima volta anche per il miglior film straniero, La Separazione di Asghar Farhadi, il primo film iraniano ad aggiudicarsi la statuetta. Uomini che odiano le donne vince l’oscar del montaggio (Kirk Baxter e Angus Wall) e Rango quello di miglior film di animazione. Il miglior documentario è Undefeated.

Mglior cortometraggio è The Shore, il miglior cortometraggio d’animazione The Fantastic Flying Books of Mr. Morris Lessmore e il miglior cortometraggio documentario Saving Face. La migliore canzone originale è  del film dei Muppet(Man or Muppet). 

La notte degli Oscar 2012, nonostante la lunghezza, le continue interruzioni pubblicitarie e le poche soprese, è stato uno spettacolo piacevole e di classe, dal quale lo show business italiano ha molto da imparare: a quanto pare non serve, ed è anzi di cattivo gusto e assai degradante per il nostro paese, fare di determinate parti anatomiche femminili l’attrazione principale di ogni spettacolo. 

Tra i vari sketch del conduttore Billy Crystal, alla sua nona edizione sul palco del Kodak Theatre, e delle star che annunciavano i vincitori, anche un’emozionante esibizione del Circ du Soleil. Piuttosto toccante infine la commemorazione, con una lunga carrellata di nomi e foto, delle persone recentemente scomparse legate al mondo del cinema. Tra questi Steve Jobs (in quanto creatore della Pixar) e Whitney Houston.

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook