Clooney in arresto durante un sit-in

L’ATTORE STAVA MANIFESTANDO CONTRO IL PRESIDENTE DEL SUDAN

Arriva in questo momento la notizia dagli States: il premio Oscar George Clooney è stato arrestato dalla polizia di Washington. Si trovava di fronte l’ambasciata del Sudan per protestare contro la politica di Omar Al-Bashir, quando gli agenti lo hanno ammanettato e portato in centrale.

Lui, che sempre si è battuto per la civilizzazione del paese africano, stava protestando in un sit-in insieme al padre, e a tante altre persone. L’obiettivo era far arrivare agli occhi di Obama il problema che da tempo affligge il Sudan: il suo presidente, sarebbe accusato di non fornire medicinali e cibo nella regione della Nuba, la parte più meridionale della nazione.

Tra i volti noti schierati accanto a Clooney nella protesta, c’erano il democratico Jim Moran, il repubblicano Frank Wolf, Ben Jealous e Martin Luther King III. Loro però hanno scampato l’arresto; si vede che hanno dato retta al richiamo della polizia di “non oltrepassare la linea che separava i manifestanti dall’ambasciata”.

Prima di essere portato via, l’attore americano ha detto: “Spero solo di attirare l’attenzione delle istituzioni, dato che questa situazione c’è da 4 mesi e non si è fatto ancora niente. Sta diventando una vera catastrofe umanitaria”.

About Valeria Vinzani 567 Articoli
"Il cinema non è solo un'esperienza linguistica ma, proprio in quanto ricerca linguistica, è un'esperienza filosofica".
Contact: Facebook