Fabio canino sarÀ uno dei giurati del torino glbt film festival

FABIO CANINO TORNA AL TORINO GLBT FILM FESTIVAL IN QUALITÀ DI GIURATO. NEL 2010 HA CONDOTTO LA SERATA DI PREMIAZIONE

Fabio Canino, uno dei volti noti del sabato sera italiano, lascia la giuria di “Ballando con le stelle” e si appresta a giudicare i film in concorso nella 27esima edizione del Torino GLBT Film Festival, che si svolgerà nel capoluogo piemontese dal 19 al 25 aprile prossimo. Fabio Canino è già stato ospite della kermesse cinematografica dedicata al cinema queer nel 2010, ma allora il suo ruolo è stato quello di conduttore della serata di conclusione della 25esima edizione del festival.

Questa volta il suo ruolo sarà molto più importante dato che siederà in giuria per decretare a chi consegnare i premi di quest’anno. “Sono molto contento di partecipare al Torino GLBT Film Festival – ha commentato Fabio Canino –, non solo perché ho il privilegio di far parte della giuria, ma soprattutto perché mi sento uno spettatore che ha la fortuna di incontrare personaggi, autori, registi e anche vecchi amici”. Continuando il presentatore televisivo ha dichiarato: “È un’occasione unica e rara di vedere film provenienti da tutto il mondo che altrimenti non vedremmo mai. Il Festival è un’isola a parte dove si fa cultura, si crea e si respira un’aria internazionale. Per la comunità gay rappresenta un veicolo di idee fondamentali visto che in Italia oramai l’unica salvezza per crescere, per avanzare in civiltà e conquistare i diritti che ci spettano, può arrivare solo da fuori, dall’Europa. Per uno che ama il cinema come me è una gioia tornare ogni anno. I film sono opere d’arte che, come da sempre è stato, aiutano ad aprire gli occhi. Questo mi dà speranza, mi fa stare bene e mi fa dimenticare l’arretratezza nella quale vive il nostro Paese”.

Fabio Canino siederà in giuria insieme a Antonella Gaeta, giornalista cinematografica e sceneggiatrice; l’attrice Chiara Francini, scelta come madrina del Torino GLBT Film Festival; lo scrittore, semiotico, critico e regista belga Eric de Kuyper; e infine Philippe Vallois, considerato uno dei pionieri, oltre che una delle voci più significative, del cinema GLBT francese: saranno loro ad assegnare i premi per la sezione dei lungometraggi in concorso. Good Luck!

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook