Fabio mollo: focus sull’autore

UN AUTORE GIOVANE E TALENTUOSO SI FA STRADA NEL PANORAMA DEL CINEMA ITALIANO

Fabio Mollo è regista che ha da poco iniziato la sua carriera e che ha già ricevuto diversi riconoscimenti. È giovane, ha 32 anni, è nato a Reggio Calabria e ha studiato alla University of East London dove si è laureato in storia del cinema e teorie della visione nel 2002. Tornato in Italia, si è diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia con il cortometraggio “Giganti”. Nel 2010 Mollo scrive e dirige il documentario “Napoli 24” e al momento ha in cantiere due progetti, “Il sud è niente” e “Il sogno a mezzogiorno”, entrambi scritti da lui.

“Giganti” è un corto di 24 minuti, girato in super 16, liberamente tratto dal racconto di Andrea Paolo Massara e presto diventerà un lungometraggio. I riconoscimenti sono stati numerosissimi: miglior cortometraggio al 25° Torino Film Festival, premio giovani registi italiani 2011 dell’Istituto di Cultura Italiana di New York, premio miglior regista europeo under 30, premio miglior film a Videopolis 2008 ed è attualmente in concorso presso festival di tutto il mondo (Germania, Francia, Brasile, Croazia, Turchia e Russia).

Casi come quello di Fabio Mollo fanno ben sperare nel futuro del nostro cinema, un futuro che appare vivo e vivace e soprattutto italiano, di provenienza e di tematiche. Molti dei nostri giovani talenti vanno via, si formano e lavorano all’estero, abbandonano il loro paese natale che è poi anche il paese che ha alle spalle una delle maggiori cinematografiche dell’intero pianeta. Mollo ha studiato all’estero ma in Italia ci è tornato ed è ancora qui che lavora per ridare prestigio ad una grande tradizione che, malgrado abbia perso un po’ di rispettabilità, conserva sempre la sua importanza.

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook