“i colori della passione” di lech majewski

UN VIAGGIO SPETTACOLARE NELL’ARTE DI PIETER BRUEGEL ATTRAVERSO GLI OCCHI DI UN GENIO VISIONARIO

La pellicola è un adattamento cinematografico del romanzo “The mills and the cross” del critico d’arte e scrittore Michael Francis Gibson. I colori della passione uscirà il 30 marzo, distribuito da CG, e porterà lo spettatore in viaggio all’interno di uno dei capolavori di Bruegel, maestro della pittura fiamminga: l’opera in questione è “La salita al Calvario”, un quadro del 1564 che riproduce la Passione di Cristo ambientata nelle Fiandre del XVI secolo dopo la brutale occupazione spagnola. Il protagonista della narrazione è il pittore stesso, interpretato da Hauer, intento a catturare frammenti di vita di una dozzina di personaggi.

Il lavoro di Majewski sui quadri rivoluziona il modo di rappresentare l’arte attraverso il cinema, proponendo una strada alternativa per “entrare” in un dipinto e creare una narrazione basata sulle figure in esso ritratte che saranno interpretate da attori in carne e ossa. Ci sono voluti tre anni per realizzare il film a causa della complessità delle scene, realizzate attraverso il ricorso alle più innovative tecnologie di computer grafica e 3D.

“I colori della passione” ha partecipato a svariati festival internazionali come il Sundance Film Festival e l’Aruba International Film Festival, oltre ad aver vinto il premio di milgior film al Popoli e Religioni Umbria International Film Fest, al Viareggio EuropaCinema in cui ha vinto il Premio alla miglior regia internazionale, il premio per il miglior film europeo e a Rutger Hauer è stato dato il premio come miglior attore.

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook