The river: forse salvo grazie al web

IL CANALE STREAMING NETFLIX SI E’ DICHIARATO INTERESSATO ALL’INNOVATIVA SERIE DI OREN PELI

L’idea di Oren Peli è stata geniale: usare il linguaggio del mockumentary, ovvero un falso documentario, per raccontare le vicende di un intero telefilm. Il telefilm in questione è “The river” che quasi in contemporanea con gli Stati Uniti sarà in onda sino al aprile su Skyuno.

Il successo del telefilm è basato oltre che su questa tecnica narrativa, che lo stesso  Peli usò in “Paranormal activity” per terrorizzare mezzo mondo, anche sull’avvincente ricerca del giornalista  Emmet Cole scomparso in Amazzonia. Tra situazioni paranormali e straordinarie ambientazioni il telefilm, che a onor del vero può risultare un po’ ripetitivo in alcune dinamiche e situazioni, sicuramente si è distinto per la sua inopinabile originalità.

Pur essendo l’idea dello show brillante i raiting non hanno aiutato la serie di Peli ad aver un successo tanto potente da far sì che la ABC, la rete che l’ha prodotta, possa ad oggi ordinare una seconda stagione. E’ molto probabile, infatti, che gli otto episodi della prima serie di “The river” saranno anche gli ultimi anche se non è impossibile che il progetto possa passare nella mani di Netflix rete di streaming nella quale la serie ha avuto invece un enorme successo.

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook