Vittorio veneto film festival: annunciati ospiti e titoli

ANNUNCIATI IERI A ROMA I DETTAGLI DELLA TERZA EDIZIONE DEL FESTIVAL DEDICATO AI RAGAZZI

Si è tenuta ieri, 3 Aprile, a Palazzo Farnese la conferenza stampa della III edizione del Vittorio Veneto Film Festival, Festival Internazionale di Cinema per Ragazzi, che avrà luogo dal 18 al 21 Aprile nell’omonima cittadina sulle prealpi trevignane.

In sala un parterre d’eccezione formato da rappresentanti istituzionali, agenzie di produzione e distribuzione, attori, registi e tecnici della cinematografia italiana. A moderare l’incontro il giornalista della Rai Giuseppe di Tommaso.

Per celebrare degnamente la rassegna Il Direttore Generale del Festival, Elisa Marchesini ha così presentato la sua “creatura”: “Dopo la seconda edizione, che ha visto 5.000 mila ragazzi torna il Vittorio Veneto Film Festival. L’evento nasce dalla voglia di creare un grande Festival dei film per ragazzi che unisca ingegno e cultura, capace di indicare luoghi di accoglienza per i giovani e laboratori dedicati allo studio delle nuove forme d’espressione artistica”. 

Parole messe in pratica con precisione e passione. Mille ragazzi, con un età che varia tra gli 8 e i 21 anni e provenienti dall’Italia e dall’estero, condivideranno 4 giornate immersi nel mondo del Cinema, confrontandosi sul linguaggio cinematografico e audiovisivo, affiancati da tecnici specialisti che offriranno opportunità uniche in vari workshop di montaggio e recitazione.

Visto l’enorme numero di partecipanti e la loro etereogeneità, la rassegna si organizza in varie sezioni, diverse ed autonome di cui nella giornata di ieri sono stati annunciati alcuni dei titoli in concorso.

Quattro di questi sono olandesi: “Kikkerdril! – Frogs & Toads!” di Simone Van Dusseldorp, “Vakantie in Eigen Land” di Hanro Smitsman, “Zieleman” di Ben Sombogaart e “My Dad’s a detective – The Mysterious Fortress island” di Will Wissink. Due provengono dagli Stati Uniti: “Santa’S Dog di Edward Hightower” e “Sunday School Musical” di Rachel Lee Goldenberg. Il Brasile è rappresentato da “Alegria” di Felipe Bragança e la Francia da “A Pas De Loup” del regista Olivier Ringer. Dalla Croazia arriva “Koko i Duhovi” di Daniel Kusan, dal Belgio “Les Geants di Bouli Lanners” e dall’Azeirbaigian “Buta” di Ilgar Najaf. Per l’Italia c’è infine “Krokodyle” di Stefano Bessoni.

A sottolineare maggiormente il tono internazionale della giornata, la presenza degli ambasciatori delle varie nazioni coinvolte: Brasile, Francia, Croazia, Paesi Bassi. Cultura ma anche spettacolo. Oltre ai rappresentanti diplomatici erano infatti presenti numerosi ospiti che parteciperanno al vero e proprio festival in qualità di giurati.

Il Presidente di giuria sarà il regista Angelo Longoni, che coordinerà la scelta dei migliori film insieme al giornalista de Il Cinematografo Niccolò Berretta, l’attore Mehdi Mahdloo, il produttore esecutivo di Radio2 Cristiana Merli, il produttore presso la Endemol e la BBC Toni Williamson, Emma Perrelli Dirigente del Dipartimento della Gioventù e Maria Teresa De Gregorio Dirigente delle Attività Culturali e dello Spettacolo per la Regione del Veneto.

Sempre Veglione ha annunciato che: “per l’edizione 2012 sono attesi trentacinque ospiti, provenienti non solo dal mondo del cinema, ma anche della televisione e della radio: personaggi vicini ai più giovani, capaci di tradurre i loro sogni attraverso linguaggi e codici in continua evoluzione”.

Un evento da non perdere.  

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook