Web series: il futuro online parte da "the confession"

IL TELEFILM CON KIEFER SUTHERLAND APRE LA PORTA A NUOVI SPUNTI ONLINE

Un serial killer che ha il volto di Kiefer Sutherland e un sacerdote che prende in prestito il viso di John Hurt. Sullo sfondo un confessionale intorno una viglia di Natale, sul tavolo degli scacchi e la partita che si sta giocando una partita dove le pedine non sono altro che potenziali vittime, una partita tra il bene e il male, tra colpa e pentimento. Questa è la trama di “The Confession” web series prodotta da Sony Pictures che dal 23 Aprile ogni lunedì alle 20,45 va in onda sul canale di cinema empire.www.tv dopo aver riscosso un enorme successo negli Stati Uniti.

“The Confession” è solo l’ultimo, e forse il più nobile, web serial che sino ad ora sia stato prodotto, ma il fenomeno è in continua ascesa. Infatti, complici i costi di produzione relativamente bassi e la potenza che le web tv si stanno pian piano conquistando, non è da escludere che questi web show presto possano essere di una qualità tale da potersi egregiamente confrontare con i telefilm.

Come quelli che hanno alle spalle importanti network televisivi o che possano addirittura “rubare” alla televisione serie tv che hanno un successo maggiore sul web grazie allo streaming che sul piccolo schermo, come nel caso di “The river” dove il colosso dello streaming americano Netflix, che già ha salvato in corner “Arrested development”, sta tentando in tutti i modi di fare sua la seconda stagione.

“The confession” in particolare nasce da un’idea dello stesso Sutherland che ha ammesso “crediamo che il futuro sia sul web, il più grande network al mondo, in grado di raggiungere una platea amplissima”.

In più anche grandi multinazionali come Lancome e Ikea, che in particolare hanno aperto la strada al tv show “Easy to Assemble?”, stanno puntando al web per farsi pubblicità.

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook