E james cameron pensa solo… al 5d

JAMES CAMERON PENSA CHE TUTTI I TELEVISORI DOVREBBERO AVERE LA DOPPIA VISIONE 2D E 3D

2D + 3D = 5D! è questo proprio il 5D l’ultima frontiera della tecnologia per la visione dei prodotti multimediali sul piccolo schermo. Il 5D non è una nuova tecnica di ripresa, messa a punto in queste ore da qualche regista d’avanguadia, ma è solo un modo per indicare quei televisori che danno al telespettatore la possibilità di poter scegliere come vedere i programmi e/o i film, scegliendo comodamente con un tasto la visione in 2D o quella in 3D. Quindi se il cinema pensa al 4D, per far sentire gli odori nelle sale cinematografiche, potete stare tranquilli che questo 5D non significa che vi tremerà la poltrona o riceverete uova puzzolenti in faccia durante la visione di un film!

Per ritornare al 5D: chi poteva, secondo voi, difendere a spada tratta questo nuovo modo di intendere la televisione? Ovviamente James Cameron, che al 3D sta dedicando la sua vita. Il 3D è troppo costoso e quindi per coprire anche gli eventi televisivi la Cameron Pace Group sta progettando una serie di videocamere in grado di trasmettere contemporaneamente gli eventi in diretta sia in 2D che in 3D. James Cameron infatti vuole arrivare ad ottimizzare i costi di messa in onda, dando la possibilità ad un solo operatore di gestire comodamente sia il 3D che il 2D. Ha dichiarato James Cameron: “La tv 3D non nascerebbe mai se si dovesse fare una produzione separata per il 3D e il 2D dello stesso evento. Non avrebbe senso. Bisogna puntare alla produzione integrata”. E siamo certi che James Cameron dopo aver rivoluzionato il cinema (costringendoci a vedere ormai quasi tutti i film) con il 3D, cambierà le abitudini anche dei telespettatori con una nuova telecamera capace di rendere tridimensionale all’istante l’immagine. Buon lavoro!

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook