Miff al via: partita l’edizione numero 12

IERI SERA A MILANO PRESENTATO IL LUNGOMETRAGGIO YOUNG EUROPE

Milano. Si è aperto ieri sera il sipario per l’edizione numero dodici dell’Indipendent Film Festival di Milano e Film4Life in qualità di Media Partner vi racconterà da vicino la sua storia per tutta la sua durata.
In una serata d’apertura elegante che ha visto come palcoscenico il nuovo auditorium del Palazzo della Regione Lombardia ieri sera si è potuti assistere in anteprima nazionale a Young Europe, il lungometraggio incentrato sull’attualissimo tema della sicurezza stradale, scritto, diretto e anche montato da Matteo Vicino.

Young Europe è la storia di 5 ragazzi europei raccontata dal loro punto di vista. Un commovente e forte quadro della società moderna virato secondo l’ottica delle nuove generazioni e che porta sullo schermo lo scomodo e poco cinematografico tema della sicurezza stradale. Josephine, ricca parigina lasciata completamente sola dalla famiglia; Julian, giovane irlandese sedotto dalle attenzioni di una lettrice di spagnolo, e infine Federico e Annalisa in Italia, due adolescenti che cadono nella trappola di amicizia di un adulto senza morale, Angelo. Young Europe è stato definito “Il Sorpasso del 2000″. Il film sarà presentato fuori concorso al Giffoni Film Festival. Il lungometraggio è stato scritto, diretto e montato da Matteo Vicino ed è nato nel contesto del progetto europeo sulla sicurezza stradale Icarus, coordinato dalla Polizia Stradale italiana con la collaborazione della Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale e dell’Università La Sapienza di Roma.

Al termine della proiezione un incontro cui ha potuto partecipare il pubblico per una conversazione con il regista ed alcuni membri del cast, fra cui le due attrici Victoria Oberli e Camilla Ferranti, Proprio rispondendo alle domande delle persone in sala si è potuto raccontare al meglio del significato e di come è stato possibile realizzare un film del genere.  Una pellicola costata soltanto i 200.000 € per un soggetto che era nato inizialmente come un’idea per uno lungometraggio che era stato commissionato dalla Polizia di Stato  sul tema appunto della sicurezza stradale. Ed in effetti il film mantiene quel registro disincantato che  ben si adatta ad un pubblico giovane. 

Un lavoro molto interessante che ha già riscosso notevole successo nelle proiezioni programmate nei mesi scorsi all’interno di numerose università italiane.

Il Festival Ritorna questa sera con un altro evento importante in programma. L’anteprima del film The Revenge of the electric Car….

About Francesco Buosi 376 Articoli
Onnivoro cinematografico e televisivo, imdb come vangelo e la regia come alta aspirazione.
Contact: Facebook