Upfronts, pilot & new series: da the carrie diaries a revolution

UNA VALANGA DI NOVITÀ NELLA PROSSIMA STAGIONE TELEVISIVA

I rumors oramai sono a zero. Finalmente le principali reti televisive statunitensi hanno reso ufficiale quali saranno i titoli e le trame delle serie televisive che ci accompagneranno nella stagione 2012/2013. Già avevamo anticipato che J.J. Abrams è il produttore del nuovo show della NBC “Revolution” e che la stessa rete ha in cantiere una sit-com incentrata sulle vicende di una coppia gay che decide di prendere un utero in affitto dando così vita a un esilarante “menage a trois” in “The new normal”.

Per quanto riguarda la ABC sono ormai certi i rinnovi dei “sempreverde” “Grey’s anatomy” e di successi della stagione appena trascorsa come “Once upon a time” e “Suburgatory” come allo stesso modo sono ufficiali le trame di cinque delle serie tv sulle quali l’emittente punta moltissimo: “666 Park Avenue” è una serie ispirata ai libri di Gabriella Pierce che porta il sovrannaturale nel cuore di New York in un condominio dentro il quale ogni inquilino sembra aver avuto a che fare col diavolo. Dalla grande mela si passa alla piccola isola di Sainte Marine dove le avventure dell’equipaggio del sottomarino nucleare Colorado prenderanno vita nell’emozionante “Last resort”.

La ABC ovviamente lascia spazio anche a show per i cuori più leggeri infatti Clallie Khouri, il creatore di “Thelma e Louise”, ha prestato la sua penna per dar vita a un musical drama, “Nashville”, che prende il nome dalla cittadina che è considerata la Hollywood della country music. Basato sul format di “Penoza”, telefilm Olandese, e scritto da Melissa Rodemberg già colpevole della sceneggiatura di “Twilight”, una sorta di Dexter in gonnella sarà la protagonista di “Red widow”. E infine vedremo il mondo tenuto sotto scacco da una grande cospirazione e con poco tempo per salvarsi nello show dall’emblematico titolo “Zero Hour”.

Sicuramente più soft sarà il palinsesto televisivo della CW: capostipite delle novità 2012-2013 è la già attesissima serie “The Carrie Diaries”. Il prequel di “Sex and the city” nato come lo stesso telefilm dalla penna di Candace Bushnell ci riporterà all’infanzia della protagonista catapultando gli spettatori indietro nel tempo nel cuore di una New York anni 80’. Dalla nascita di un’eroina dei giorni nostri alla nascita del supereroe il passo non è brevissimo eppure la CW manderà in onda anche “Arrow” lo show che farà conoscere al pubblico le origini di Green Arrow.

“The beauty and the Beast” è forse il telefilm più atteso per la rete: il soggetto della famosa favola si mescola alla realtà e diventa un dramma poliziesco sul filo di una folle storia d’amore. Che la CW sia una rete decisamente incentrata sui drama non vi è dubbio, eppure nella prossima stagione con “Cult” apre i suoi orizzonti a un thriller che ha al centro della vicenda un reality show. Non poteva mancare in una tale varietà di show un medical, o forse sì, ed ecco che arriva una dottoressa di Denver a dare vita a “Emily Owens M.D.” La Cbs è forse stata la più crudele delle reti televisive: oltre alla cancellazione di “CSI Miami” altre

Quattro serie hanno ricevuto il benservito. A rimpiazzare questa morìa di show conseguente ad una latitanza di ascolti la Cbs ha pronte ben sei novità. Con “Made in Jersey” la rete  ha deciso di dare di nuovo voce agli autori di “Will & Grace” con una sitcom che ne riprende anche la trama. La seconda situation comedy che la rete manderà in onda sarà “Friend me” e strapperà sorrisi nel raccontare le vicende di due amici che per lavoro si trasferiscono a Los Angeles. Lucy Lui probabilmente sarà la Watson in “Elementary” la versione americana di “Sherlock Holmes”, ma c’è spazio anche per un cowboy in questa valanga di novità: sarà infatti ambientato negli anni 60’ e tratterà le vicende di un nuovo sceriffo il poliziesco “Vegas”.

I legal drama ormai sono tanti, forse pure troppi, ma la forza di “Made in Jersey” probabilmente, se ben giocata la sceneggiatura, potrebbe ruotare intorno agli sforzi della protagonista nel lottare contro il pregiudizio della sua provenienza che, nonostante tutto, l’ha portata a lavorare in un famoso studio legale di Manhattan. In ultimo, anche per originalità della trama, la Cbs ha dato spazio a “Golden boy” la storia di un poliziotto e della sua ascesa.

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook