Game of thrones & bunheads: dietro le quinte

LE SHOWRUNNER DELLE SERIE PIÙ AMATE D’AMERICA LITIGANO IN RETE A SUON DI TWEET

L’autore di Games of Thrones, ovvero lo scrittore George R.R. Martin è molto preoccupato. In una recente intervista rilasciata alla HBO, la stessa rete che in America manda in onda lo show tratto dai suoi romanzi, spiega infatti che la produzione della serie si sta muovendo molto più velocemente della sua scrittura. Martin ha scritto cinque libri della saga Cronache del Ghiaccio e del Fuoco pubblicata per la prima volta nel 1996 ma la HBO è già arrivata alla terza stagione: “Non solo stiamo lavorando su The Winds of Winter (il sesto libro delle cronache) ma stiamo anche facendo uscire una nuova grande storia chiamata The World of Ice and Fire, che narra di tutta la storia di Westeros (…).

I libri di questa portata, ma soprattutto di questo genere, devono essere pieni di particolari rendendo il mio lavoro molto lento” ammette lo scrittore che continua dicendo “sono consapevole della serie tv si molto più velocemente di me, e so che probabilmente dovrò scrivere molto più velocemente (…). L’ultima cosa che voglio è che la serie TV, ingaggi altri scrittori”. Della seria anche gli scrittori multimiliardari piangono. E si lamentano.

Mentre il creatore di Games of Thrones mette il turbo alla sua penna per non rimanere indietro rispetto alla produzione televisiva del telefilm le due regine delle serie tv Shonda Rimes (Grey’s Anatomy) e Amy Sherman-Palladino si stuzzicano a colpi di tweet e interviste. Il tutto ha iavuto nizio quando la Rhimes (che produce altri due shows oltre il medical drama) scrive:

@ abcfbunheads Hey, veramente non potevi inserire nel cast anche solo una ballerina di colore così che mi sarei sentita bene nel far guardare questo show a mio figlio?

La serie televisiva che Shonda attacca è il nuovo prodotto della Sherman-Palladino che sta andando in questi giorni in onda sulla ABC family e che tratta (con l’ironia che contraddistingue la produttrice) di un gruppo di ballerine che sognano di diventare  Bunheads (crocchiette ovvero ballerine di fila) che cercheranno di realizzare i propri desideri grazie a un ex ballerina classica che per mettere su qualche dollaro è stata costretta a fare spettacolo in quel de Las Vegas.

La Sherman-Palladino, famosa soprattutto per essere stata la showrunner di Gilmore Girl’s, ha risposto alla collega durante un’intervista con Media Mayhem: “Guarda, io non ho intenzione di entrare in un dissing con Shonda Rhimes, lei ha 15.000 shows on air, e sta facendo bene per se stessa.Ma ho sempre pensato che le donne, in senso generale, non si sono mai sostenute tra loro come avrebbero dovuto. Penso sia un peccato”.

Uno a zero per la classe della Sherman-Palladino.

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook