Kgb(5) : via al crowd funding

INIZIA LA RACCOLTA FONDI PER IL DOCUMENTARIO DI MAXI DEJOIE

Il cinema italiano degli anni 2000 si caratterizza per il suo carattere “provinciale”, ovvero racconta storie principalmente ambientate nelle province della penisola, declassando Roma, non più regina delle location. Ci sono anche autori che spostano il loro interesse non solo fuori dalle grandi città, ma anche fuori dal nostro Paese. Gli orizzonti di Maximilien Dejoie (autore di The Gerber syndrome) si ampliano fino in Lituania, all’interno della ex sede del KGB, ormai diventato il Museo delle Vittime dei Genocidi e della Resistenza.

ПЯТЬ(5) è un documentario incentrato su ciò che accadde tra l’inizio degli anni ’80 e il 1990, anno della caduta formale dell’Unione, all’interno di quell’edificio e nei seminterrati; migliaia di persone furono giustiziate fra quelle mura ma, per il momento, nessun documentario o film di finzione è mai stato dedicato a questi fatti. Maxi Dejoie prende dunque il controllo della faccenda e, attingendo agli archivi e soprattutto alle testimonianze di chi davvero ha avuto a che fare con le repressioni del KGB, realizza un film documentario in totale indipendenza.

Per la realizzazione di questo nuovo interessante progetto, è stata attivata una raccolta fondi tramite crowd funding (con l’ausilio di IndieGogo): la quota da raggiungere è quella di 2000 dollari, in 35 giorni. ПЯТЬ(5) sarà diviso in cinque capitoli, cinque storie di vita vissuta, girate tutte con un approccio visivo diverso e mezzi differenti. Cinque diverse esperienze emotive basate su fatti realmente accaduti filtrate soprattutto dalle esperienze di chi all’epoca ne fu, volente o nolente, coinvolto. 

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook