michael fassbender:"dopo prometheus mi prendo una pausa"

L’ATTORE RIFLETTE SULLA SUA CARRIERA, DOPO SHAME LA GENTE NON MI GUARDA NEGLI OCCHI

La notorietà come spesso si è visto ha i suoi lati positivi e negativi, non disprezza del tutto l’anno che ha appena vissuto Michael Fassbender, anche se qualche aspetto che proprio non gli piace lo sta vivendo, ed è lui stesso a dirlo in un’intervista rilasciata a Vanity Fair che uscirà nei prossimi giorni.

L’attore si rivela e racconta come è stata la sua vita dopo la presentazione a Venezia lo scorso anno del film Shame, che lo ha reso famoso in tutto il mondo sia per le sue doti di attore, ma anche per altre sue caratteristiche fisiche di cui spesso si è parlato e si è fatto anche dell’ironia. Fassbender infatti si è lamentato che dopo il film, dove ricordiamo che per i primi minuti appare completamente nudo, la gente per spesso non lo guarda in faccia ma tende a far cadere lo sguardo dove non dovrebbe, tanto da mettere in imbarazzo l’attore.

L’immagine del nudo di Fassbender ha scatenò all’epoca numerose polemiche e riflessioni, non solo per la sua nudità, ma anche per la tematica psicologica che  Shame ha denunciato e che l’attore ammette fosse molto di impatto, ma che più di una persona per strada lo ha fermato per complimentarsi e dirgli che il film lo aveva colpito e che quindi è servito a fare luce su una realtà che esiste veramente.

Nell’intervista si è parlato anche dell’anno d’oro che ha vissuto, dei numerosi film in cui l’attore è stato protagonista, ma ora dice di volersi prendere una pausa. Troppi alberghi, troppe interviste e soprattutto ha visto la sua faccia  talmente spesso nei cartelloni che ha dichiarato di essersi lui stesso un po’ annoiato di se stesso, tanto che vuole prendersi una pausa perché “perfino i miei amici si sono stufati”.

Si spera che la sua sia una pausa breve perché, come ammette, gli fa piacere avere molti ammiratori sia uomini che donne che lo fermano per strada per fargli i complimenti, ma ora vuole tornare per un po’ a vivere una vita da “persona normale”.

E durante l’attesa noi potremmo vederlo a breve nelle sale con la sua ultima interpretazione con il film  di fantascienza di Ridley Scott, Prometheus.

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook