The dark knight rises: polemica politica in usa

SCONTRO A DISTANZA TRA ROMNEY ED OBAMA PER ALCUNE FRECCIATINE NEL FILM DI NOLAN

Il nuovo Batman esce oggi nelle sale americane e già la polemica si fa grande. In periodo di elezioni elettorali, tutti i motivi sono buoni in America per fare scandalo e screditare il candidato avversario. L’ultima è quella fantomatica di intervenire sui film che stanno uscendo in modo tale da influenzare il pubblico nelle sue decisioni di voto.

Romney, il candidato repubblicano, denuncia l’ultimo film di Nolan, lamentandosi che il liberale di Hollywood lo usa per aiutare Barack Obama a farsi vedere bene dal pubblico mentre lui passa per il cattivo della storia. Sogno o realtà?

Qualche coincidenza c’è. Ad esempio, la società di Romney si chiama Bain, mentre il cattivo di questo The Dark Knight Rises è Bane, che si pronuncia nello stesso modo in inglese. Oppure il fatto che la società di Bruce Wayne/Batman vuole investire sulla Green Economy proprio come Barack, mentre Bane vuole prendere il controllo della sua società, usanza che ha arricchito Romney… Ecco da dove partono le polemiche: sul fatto che il Repubblicano si sia arricchito sulla pelle della povera gente e Obama lo ha pure denunciato in una clip elettorale.

Tutto intorno al film è CHIARAMENTE una coincidenza, però magari una visione premonitoria potrebbe far perdere il sonno al candidato politico dei repubblicani. Potere del cinema, potere del Cavaliere Oscuro, non quello Mascarato. 

SCRITTO DA Flavia Nicolò

About Collaboratori Esterni 376 Articoli
Le migliori rubriche scritte dai nostri collaboratori