Venezia 69: barbera scalda i motori

MANCA POCO ALL’INIZIO DELLA BIENNALE CINEMA E COMINCIANO LE PRIME INDISCREZIONI

Siamo quasi ad Agosto e per gli amanti del cinema questo significa che la Biennale di Venezia sta arrivando. La 69. Mostra si terrà dal 29 Agosto all’8 Settembre e sarà diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale presieduta da Paolo Baratta. Nell’attesa, è stato rivelato il film di apertura fuori concorso della 69. Mostra: The Reluctant Fundamentalist di Mira Nair sarà proiettato in prima mondiale il 29 Agosto. I protagonisti sono uno più famoso dell’altro: Kate Hudson, Kiefer Sutherland, Riz Ahmed, Liev Schreiber, Martin Donovan.

Si tratta di un thriller politico che avviene durante l’attacco alle Torri Gemelle di New York. Un giovane pakistano che lavora a Wall Street si ritrova stravolto dopo l’attacco e prova un conflitto interno tra il “Sogno Americano”, la crisi internazionale e le sue radici che lo richiamano. Il film è stato tratto dall’omonimo romanzo e bestseller di Mohsin Hamid e “fa riflettere sul tema dei fondamentalismi di ogni ispirazione e natura” dice Barbera.

Quest’anno tre Premi ufficiali saranno assegnati: il Premio Orizzonti per il miglior film, il Premio Speciale della Giuria Orizzonti e il Premio Orizzonti per il miglior cortometraggio. Le persone a cui è stata  data questa bella ma difficile funzione sono: Sandra den Hamer (direttrice del Museo del Cinema di Amsterdam), la video artista inglese Runa Islam, il produttore americano jason Kliot, la regista e attrice libanese Nadine Labaki, il regista macedone Milcho Manchevski e Amir Naderi, uno dei maggiori autori del cinema iraniano.

Per il Premio Venezia Opera Prima “Luigi Laurentiis” o Leone del Futuro, la giuria sarà composta dal critico e studioso di cinema Michel Demopoulos, dall’attrice italiana Isabella Ferrari, dallo sceneggiatore e regista statunitense Matt Reeves e dal DJ Bob Sinclar. La giuria è presieduta dal regista e produttore indiano Shekhar Kapur e assegnerà il premio e 100mila dollari ad una delle opere prime di lungometraggio nelle diverse sezioni competitive della Mostra.

Il Presidente della giuria è Michael Mann che sarà assistito dall’artista serba Marina Abramovic; dall’attrice e modella francese Laetitia Casta; da Peter Ho-Sun Chan produttore e regista di Hong Kong; dal documentarista, regista e sceneggiatore israeliano Ari Folman; da Matteo Garrone, il regista italiano; dalla regista franco-svizzera Ursula Meier; dall’attrice britannica Samantha Morton e dal regista e produttore argentino Pablo Trapero. Una Biennale di Cinema imperdibile. 

SCRITTO DA Flavia Nicolò

About Collaboratori Esterni 377 Articoli
Le migliori rubriche scritte dai nostri collaboratori