La patente: un film sulla precarietÀ in italia

IL REGISTA ALESSANDRO PALAZZI RACCONTA LA STORIA DI DUE GIOVANI PRECARI ROMANI

GENERE: Commedia

DATA DI USCITA: 27 Agosto 2012

La Patente, film di Alessandro Palazzi, affronta il tema della precarietà. La pellicola, che sarà nelle sale italiane a partire dal prossimo 27 Agosto, racconta infatti la storia di due giovani trentenni che si devono confrontare con la svogliatezza e la difficoltà di trovare anche un lavoro ai giorni nostri. Il regista però non porta sul grande schermo solo la storia di due ragazzi, ma punta a realizzare una commedia corale, allacciandosi alla tradizione italiana. 

La Patente racconta la storia di Rolando, trentenne perennemente insoddisfatto che lavora nell’autoscuola del future suocero, e Sergio, cameriere nel bar all’angolo e dedito al piccolo spaccio. Per un caso fortuito, ovvero la morte improvvisa dell’anziano proprietario, si trovano a gestire una scuola guida nella settimana “calda”, quella prima degli esami. Intorno all’esame, si incrociano le aspirazioni e i problemi degli allievi: Armando, collaboratore domestico cingalese vessato dalla sua “padrona” settantenne perché possa farle anche da chauffeur, la cinese LiyuJin che ad ogni lezione sfoggia un look e un “mestiere” diverso, Giulia, trans brasiliana in cerca di una vita più normale, ma anche la coppia di diciottenni Alessandro e Serena, alle prese coi primi amori. 

I personaggi, immaginati da Alessandro Palazzi sono di ogni età ed estrazione sociale, dove futuri automobilisti si confrontano con  improbabili istruttori, mostrandoo una realtà a tratti grottesca, ma incredibilmente familiare. 

Squarcio di realtà ironico e scanzonato, il film, nel mostrare i rapporti personali e sociali con i loro inevitabili conflitti, riflette temi importanti della vita in comune, di come viene vissuta l’integrazione oggi in Italia, della confusione tra i ruoli e i generi, senza tralasciarne il lato leggero della commedia.

Quello che vi proponiamo è il trailer del film, che ci auguriamo, essendo un progetto giovane, possa trovare spazio nel mondo del cinematografico italiano, dove, si sa!, è difficile per le realtà meno “famose” trovare anche solo uno schermo. Buona fortuna!

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook