Venezia 69: la rassegna compie 80 anni

UN ANNIVERSARIO IMPORTANTE, QUASI UN SECOLO DI CINEMA DA FESTEGGIARE

Nel lontano 6 agosto 1932, il Lido di Venezia ospita il primo festival cinematografico internazionale al mondo. L’onore di aprire questo evento, unico per l’epoca, spettò a Dr. Jekyll e Mr. Hyde di Rouben Mamoulian, proiettato su un grande schermo allestito appositamente all’aperto sulla terrazza dell’Hotel Excelsior.
Antonio Maraini e il Conte Volpi, rispettivamente direttore e presidente della Biennale d’Arte di Venezia, si ispirarono proprio al modello adottato per la rassegna di belle arti, basato sulla «sensibilità, la ricchezza e la vocazione alla pluralità di voci proprie della mostra d’arte».

Le prime edizioni del festival di Venezia furono caratterizzate soprattutto dalla forte presenza di un cinema giovane e sperimentale, più che dei grandi nomi del settore. Successivamente, la rassegna si sviluppò, cambiò forma e si arricchì di sezioni, spunti e idee diventando un modello per tutti i futuri festival.
L’edizione del ’32, poi, fu lodata da critica e pubblico e anche da alcuni esponenti di una categoria davvero interessante, i critici cinematografici che poi diventeranno grandi autori; Michelangelo Antonioni infatti, scrisse della prima edizione come di «un’annata memorabile».

Per festeggiare al meglio gli 80 anni del festival, durante la 69° edizione si terrà 80!, una retrospettiva di dieci pellicole (sette lunghi e tre corto/mediometraggi) che sono stati presentate nel corso delle precedenti Mostre.

(6 agosto 2012)

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook