Venezia 69: linhas de wellington

MOLTI SCATTI DAL SET E 6 CLIP DAL FILM DI VALERIA SARMIENTO: VI MOSTRIAMO UN ASSAGGIO

Martedì 4 settembre, passerà in concorso alla 69° Mostra Internazionale del cinema di Venezia il film che Raoul Ruiz non ha potuto veder realizzato perché deceduto mentre lavorava alla pre-produzione dell’opera; il suo lavoro però era praticamente terminato e Linhas de Wellington pronto per essere girato. Il progetto è stato preso con coraggio e polso fermo dalla moglie (e collaboratrice) di Ruiz, che l’ha girato e condotto fino al festival veneziano.

Sugli schermi del lido, Valeria Sarmiento ha deciso di far proiettare una versione “ridotta” di 150 minuti, mentre in televisione ne sarà trasmessa una integrale in tre puntate. La longevità della pellicola non stupisce poiché si tratta di un film storico, corale, di ampissimo respiro, con un cast imponente – che comprende John Malkovich e Melvil Poupaud, rispettivamente nei panni di Wellington e Masséna, accompagnati da Mathieu Amalric, Marisa Paredes, Catherine Deneuve, Isabelle Huppert, Michel Piccoli e Chiara Mastroianni – che certo non poteva avere poco spazio all’interno della trama.

Trama che parte dal 27 settembre 1810: le truppe francesi comandate dal maresciallo Masséna furono sconfitte a Buçaco dalle truppe anglo-portoghesi del generale Wellington. Ma, nonostante la vittoria, portoghesi e inglesi furono costretti a battere in ritirata dal nemico, in vantaggio numerico, con il fine di attirarlo a Torres Vedras dove Wellington aveva costruito barriere fortificate non facili da superare.

Ambientazione storica e spirito avventuriero sono le basi di Linhas de Wellington, un film che promette bene e che tiene sulle spine tutto il pubblico del lido.

 

(14 Agosto 2012)

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook