Appartamento ad atene: recensione

VITTIME E CARNEFICI: IL REGISTA DIPAOLA NON FA PRIGIONIERI (NEMMENO SUL SET) 

GENERE: Drammatico

USCITA: 28/09/2012

Atene 1943. Un gruppo di tedeschi fa irruzione nella casa della famiglia Helianos, un tempo benestanti editori di libri scolastici, ora solo una famiglia stanca ed affamata dalla guerra. Sfortuna vuole che la casa piaccia al Capitano Kalter (Richard Sammel) tanto da fargliela scegliere come sua nuova dimora. 

Pensando di trarne dei vantaggi e palesemente senza alternativa,  Nikolas (Gerasimos Skiadaresis) accetta senza consultare sua moglie Zoe (Laura Morante) e i loro due bambini, Alexandros (Vincenzo Crea) e Leda (Alba di Torrebruna) che subiranno quest’ invasione impotenti e rassegnati. 

Opera prima del regista, nonché produttore, Ruggero Di Paola, il film è tratto dall’omonimo romanzo di Glenway Wescott, scritto nel ’45 e pubblicato in Italia solo nel 2003. “Confinando il conflitto all’interno delle mura domestiche – scrive Di Paola – desideravo oltrepassare il contesto storico, trasformare la narrazione in qualcosa di universale e senza tempo, privilegiando l’indagine del legame tra vittima e carnefice”.

Ed è proprio tramite questo legame che seguiamo le evoluzioni dei personaggi, in questa sorta di kammerspiele rivisitato proprio per sfruttare al massimo le potenzialità drammatiche dell’unità di luogo. 

Rispetto al libro, gli sceneggiatori Heidrun Schleef (Ricordati di me, La parola amore esiste) e Luca De Benedittis, hanno preferito dare maggior carattere al personaggio di Zoe Helianos, descrivendola come una donna forte, quasi una madre coraggio, mentre nel libro risulta fragile, ansiosa e cagionevole. Altra licenza è stata quella di non rappresentare Leda come una bambina ritardata, bensì semplicemente sotto shock dopo aver assistito ad un attentato nazista.

Finanziato dal MiBac, dall’ Apulia Film Commission e dalla Roma Lazio Film commission, le riprese del film sono cominciate nel 2007 e sono finite non senza qualche difficoltà quasi quattro anni più tardi. “Appartamento ad Atene”  ha partecipato ad oltre cinquanta festival internazionali ed ha ottenuto 27 premi, tra i quali ricordiamo quello come Miglior Film della vetrina Giovani Cineasti Italiani al Festival Internazionale del Film di Roma 2011. 

Il film uscirà nelle sale in 50 copie distribuito da Eyemoon Picture il prossimo 28 settembre.

(26 settembre 2012)

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook