Homeland 2: il tenente Brody sfida l’america nel trailer

ECCO IL TRAILER UFFICIALE DELLA SECONDA STAGIONE, IN ARRIVO A FINE SETTEMBRE

Avevamo lasciato i protagonisti di Homeland a misurarsi con i fallimenti dei rispettivi obiettivi: Carrie capisce la verità circa l’attentato che Brody doveva portare a termine ma le viene fatto un elettroshock che le farà scordare tutto; il sergente invece non riesce a far scoppiare la bomba contenuta nel giubbotto e quindi l’atto terroristico fallisce.

L’attesa per il secondo capitolo della storia è finalmente finita: il 30 settembre ricomincia la serie che ha conquistato gli USA, probabilmente proprio per il tema caldo quanto attuale: brucia ancora ed è vivo, infatti, il ricordo di quell’11 settembre 2001 che ha segnato la vita di molte persone.

Anche le interpretazioni eccellenti di Claire Danes e Damien Lewis hanno sicuramente influenzato il giudizio sulla spy story che ha, tra l’altro, vinto il Golden Globe 2012 come Miglior serie drammatica. Per riconfermare il successo della prima stagione, la seconda non poteva essere da meno, e a sentir le prime indiscrezioni si preannuncia alquanto interessante. Vi avevamo già anticipato spoiler qualche mese fa, ma visto l’imminente sbarco in televisione dei nuovi episodi non possiamo che proporvi il video ufficiale pubblicato da Showtime e commentare la futura storyline.

Quello che emerge dal trailer è che nei recenti capitoli cambierà in parte la location che prima era solamente americana e ci saranno nuovi e vecchi personaggi che potenzieranno i loro ruoli. La tenacia di Carrie, non più reintegrata nella CIA, e dell’ex collega Saul nel cercare di capire come poter fermare Brody è al pari della frustrazione che i due hanno, nell’essere ostacolati e privati della verità.

Si confronteranno infatti, con un governo che non vuole vedere, e soprattutto non crede, alla minaccia terroristica del sergente. Brody dal canto suo è messo sempre più sottopressione dalla famiglia che si interroga sulla stranezza dei suoi comportamenti, e da Abu Nazir che vuole si infiltri negli ambienti governativi americani tanto da poter colpire nel cuore del nuovo continente.

Nella lotta per la sopravvivenza o la distruzione dello Stato, le anticipazioni sull’atto finale della stagione vogliono che né Brody né Carrie usciranno sani e salvi dalla resa dei conti. Staremo a vedere, dato che alla fin del mese manca davvero poco tempo. Riuscirà Carrie a convincere la CIA e il governo americano che Brody è un pericoloso terrorista? Di sicuro lei non lo perde di vista un attimo, esattamente come canta la canzone che fa da sottofondo al trailer: “I’ll be watching you“.

 

About Valeria Vinzani 567 Articoli
"Il cinema non è solo un'esperienza linguistica ma, proprio in quanto ricerca linguistica, è un'esperienza filosofica".
Contact: Facebook