Partners: recensione (pilot) serie tv

DAI CREATORI DI WILL E GRACE UNA SIT COM DINAMICA E DIVERTENTE

PRODUZIONE: Warner Bros. Television
PAESE: USA 2012
GENERE: Commedia
DURATA: 22 Min
STATO: In Lavorazione 

I creatori sono quelli di Will and Grace, David Kohan e Max Mutchnick e, a prima vista, in comune con la sit com che per 8 anni ha spopolato in televisione qualcosa c’è. Innanzi tutto Partners ha come protagonisti due amici, uno etero e uno omosessuale, uno più serioso e l’altro più scanzonato ma stavolta la coppia televisiva non è formata da un uomo e una donna ma da due uomini e dai relativi compagni. Luis (Michael Urie) e Joe (David Krumholtz) oltre ad essere legati da un fortissimo affetto sono entrambi soci di uno studio di architettura. Il loro idilliaco rapporto basato soprattutto sulle differenze dei due protagonisti che si compensano a vicenda viene minato quando Luis si mette in mezzo nel rapporto tra Joe e Ali (Sophia Bush), la sua fidanzata.

Nel pilot, che vuole creare questo piccolo dramma per iniziare a caratterizzare i personaggi, tutto finisce bene.

Pur non essendo nulla di nuovo sotto il cielo delle sit com Parters ha come merito quello di avere un ottimo ritmo, una narrazione dinamica che rende piacevoli i 20 minuti di visione. Per ora sembra che sia Luis a tenere in mano le redini e la comicità del gioco e sarà divertente stare a vedere dove la storia porterà i protagonisti.

(27 settembre 2012)

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook