Silent hill – revelation 3d: curiositÀ

IN USCITA IL SEQUEL DEL FILM TRATTO DAL NOTO VIDEOGIOCO

Dopo l’apprezzato primo capitolo firmato Christophe Gans (Il patto dei lupi) esce giusto in tempo per Halloween –proprio il 31 ottobre- la nuova aggiunta a quello che potrebbe rivelarsi come il nuovo franchise horror da lanciare, dopo la fine delle saghe di Saw, Hostel e –si presume- Resident Evil. Silent Hill – Revelation arriverà da noi giusto a quattro giorni di distanza dall’uscita negli Stati Uniti.

La storia vede come protagonista Heather (Adelaide Clemens), la bambina del primo episodio qui cresciuta e costretta a cercare il padre scomparso, proprio in quel luogo da incubo in cui s’era persa anni prima. Ecco alcune note di produzione: 

 

1 – Il regista e sceneggiatore del film è Micheal J. Bassett, uno che nel proprio curriculum ha Solomon Kane. Non è quello che si dice un buon augurio, ma tant’è…

2 – Per chi conosce i videogiochi, Revelation è basato sul terzo capitolo della saga per console.

3 – Ritroviamo ancora una volta nei panni del padre Sean Bean (Game of thrones). Recentemente l’attore s’è lamentato che i personaggi da lui interpretati muoiono quasi sempre.

4 – Nel cast troviamo anche la star di Matrix Carrie-Ann Moss, Malcolm McDowell e come nel primo capitolo Deborah Kara Unger.

5 – Christophe Gans non è riuscito a dirigere anche questo episodio, perché impegnato con la pre-produzione di altri progetti che purtroppo non sono partiti. Risulta in preparazione adesso il suo adattamento del classico La belle et la beauté, film che non ha ancora un destino chiaro, ma che dovrebbe avere nel cast la lanciatissima Leà Seydoux.

6 – Le musiche sono state composte ancora una volta da Michael Danna e Akira Yamaoka, quest’ultimo compositore anche della colonna sonora del videogioco.

7 – Le riprese si sono svolte in parte a Toronto e sono iniziate a marzo per poi finire a maggio dell’anno scorso: è stata utilizzata una telecamera 3D Red Epic. Il 3D quindi è nativo.

8 – Il film è stato girato anche nei pressi di Galt e Cherry Beach, che nella realtà però non sono minacciose come nella pellicola.

9 – Lo sceneggiatore di Pulp Fiction e del primo episodio Roger Avary doveva scrivere anche quest’episodio, ma nel 2008 fu arrestato dopo essersi scontrato con una macchina e aver accidentalmente ucciso una persona. Ora Avary è libero, ma al momento non ha ancora futuri progetti in attivo.

10 – Anche uno dei designer ufficiali del videogioco Masahiro Ito era stato chiamato per realizzare le creature di Revelation, ma purtroppo non riuscì a conciliare la cosa con gli altri impegni che aveva preso in precedenza.

(27 settembre 2012)

About  Gianlorenzo Lombardi 368 Articoli
Creativo e pieno di immaginazione (ma questo dovrebbero dirlo gli altri), scrive a tutto spiano in attesa del salto dietro la macchina da presa...
Contact: Facebook