Vittorio gassman: i 90 anni del mattatore

AVREBBE FESTEGGIATO OGGI IL SUO COMPLEANNO IL PIÙ ISTRIONICO DEGLI ATTORI ITALIANI

In uno degli ultimi film interpretati da Vittorio Gassman il suo piccolo nipote gli chiede “ti prego non morire” e l’attore risponde “ci proverò”.

La promessa fatta a quel bambino e al suo pubblico Gassman l’ha spezzata nel sonno il 29 giugno nel 2000 nel momento in cui il suo cuore ha smesso di battere: un addio silenzioso come Il Mattatore non è mai stato.

Vittorio Gassman oggi avrebbe compiuto 90 anni. Il suo vero primo e ultimo amore fu il teatro infatti nel 1952, insieme a Luigi Squarzina, fondò e diresse il Teatro d’Arte Italiano portando in scena per la prima volta in Italia la versione completa dell’Amleto. Pur non abbandonando mai completamente il palcoscenico Gassman continuò la sua poliedrica carriera tra televisione, l’ascesa della sua fama iniziò nel 1956, proprio grazie al piccolo schermo, quando condusse Il Mattatore programma che gli cucì addosso il suo soprannome, e cinema dove sia in Italia che a Hollywood riscosse un notevole successo  interpretando soprattutto la parte di seducenti villain: uno su tutti Bruno Cortona di Il sorpasso, capolavoro di Dino Risi.

Nonostante furono moltissime le soddisfazioni che il cinema regalò a Gassman (vincitore di un Leone d’Oro, una Palma d’Oro, 11 David di Donatello e 6 Nastri d’Argento) la sua passione per il teatro restò forte tanto che nell’ultimo decennio della sua vita portò in giro per l’Italia, come attore e produttore, spettacoli di poesia che ottennero un enorme successo di pubblico.

Attore, mattatore ma anche doppiatore: era sua la voce del giovane eroe romantico del Romeo e Giulietta di Zeffirelli e anche quella di Mufasa in Il re Leone. Innamorato della letteratura Gassman fu anche autore, malinconico e talentuoso, di parecchi volumi il primo su tutti Luca dei numeri pubblicato nel 1965 dall’allora piccola casa editrice milanese Lerici.

Istrionico nella carriera ma anche nella vita privata Vittorio Gassman si sposò ben quattro volte con altrettante attrici: Nora Ricci, Shelley Winters, Juliette Maynielle e Diletta D’Andrea. I suoi divorzi come il suo iniziale e ostentato ateismo furono materia di facile scandalo negli anni 50’ e 60’. Padre attento, anche se poco presente viene ricordato così da Alessandro, il più conosciuto dei suoi figli: “era taciturno, spesso fuori casa per lavoro ma sempre presente quando serviva. Amava il contatto fisico: gli piaceva abbracciarci, soprattutto me e Jacopo che eravamo i figli più piccoli.”

Avrebbe compiuto oggi 90 anni Gassman ma l’arte, si sa, può regalare l’immortalità e in pochi come lui possono scrivere di se stessi “non fu mai impallato” lo dice il suo epitaffio, lo racconta la sua carriera.

(1 settembre 2012)

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook