666 park avenue: recensione (pilot) serie tv

LA NUOVA HORROR FICTION DELLA ABC

PRODUZIONE: Alloy Entertainment, Warner Bros. Television

PAESE: USA 2012

GENERE: Fantasy

DURATA: 43 Min

STATO: In Lavorazione

Premessa: sicuramente, ad oggi, 666 Park Avenue è il miglior pilot della stagione.

L’incipit è molto semplice: chiunque entri al Drake, ovvero al palazzo che si trova al 666 di Park Avenue New York, dovrà fare un patto col diavolo che assicura di soddisfare ogni desiderio chiedendo in cambio una durissima contropartita.

Il proprietario dello stabile è Gavin (Terry O’Quinn) non è ancora chiaro se lui sia il diavolo ma sicuramente ha a che fare con il lato oscuro del palazzo e della serie e già nella prima puntata ha dato propria del suo straordinario sadismo (confermando la bravura del suo interprete che già è stato il volto dell’amatissimo John Locke di Lost).

Nel condominio che ospita 300 appartamenti arrivano Henry e Jane una giovane coppia che viene scelta per lavorare alla cura dello stabile. Mentre la personalità di Henry ancora non è stata bel delineata dal pilot, anche se è chiaro che sarà lui ad avere a che fare col diavolo, è palese che Jane, un po’ per il suo lavoro che la porta nei luoghi più oscuri dello stabile un po’ per un’innata curiosità che sembra contraddistinguerla, sarà quella che piano piano farà scoprire al pubblico, puntata dopo puntata, i vari misteri che si celano dietro alla porta d’ingresso del Drake.

Tratto da una serie di omonimi romanzi scritti da Gabrielle Pierce, 666 Park Avenue vuole sicuramente cavalcare l’onda del successo della serie horror che l’anno scorso ha visto American horror story come protagonista esclusiva. Tra scene tipiche del genere horror e alcune inquadrature un po’ troppo pulp la storia e gli attori che la interpretano rendono questo show qualcosa di nuovo e di inedito soprattutto per una rete generalista come la Abc.

La trama convince, incuriosisce e sa alimentare l’attesa di ciò che accadrà e se il ritmo rimane quello del pilot questa serie tv ha tutte le carte in regola per diventare un cult.

(7 ottobre 2012)

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook