Claude pinoteu: addio al padre del tempo delle mele

IL REGISTA FRANCESE SI È SPENTO A 87 ANNI DOPO UNA LUNGA MALATTIA

Claude Pinoteau, ideatore del film cult anni ottanta Il Tempo delle Mele, è morto ieri all’età di 87 anni, dopo una lunga malattia. 

Il suo film di maggior successo, a cui si sono aggiunti ben due sequel, è il miglior testimone dei primi amori adolescenziali, delle feste a base di musica e flirt, il tutto incorniciato in una parigi anni ’80 che ha fatto sognare milioni di ragazzi. 

Praticamente chiunque riconoscerebbe la storica scena in cui una giovanissima Sophie Marceau, scelta appositamente dal regista appena tredicenne, ascolta rapita dalle cuffie di un walkman la canzone tormentone di quel momento Dream are my Reality di Richard Sanderson. È stata quella scena a lanciare la talentuosa attrice francese nella sua brillante carriera.

Recentemente il regista aveva raccontato che nei primi tempi il film era stato un fiasco “Dopo in Italia ci furono dei tafferugli. Con Sophie Marceau andammo a trovare i feriti all’ospedale. Il film rimase otto mesi in cartellone, con 4,3 milioni di ingressi in Francia, più del contemporaneo L’impero Colpisce Ancora, secondo episodio della saga di Guerre stellari.” 

Il regista aveva iniziato la sua carriera alla fine degli anni trenta, come assistente di grandi attori, per poi proseguire dietro alla macchina da presa, girando alcuni film come Lo Schiaffo con  Annie Girardot, anche se per tutti rimarrà l’artefice del film che ha finito per segnare un epoca, raccontando il critico momento della crescita e delle prime, fortissime, pulsioni. 

(7 ottobre 2012)

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook