Koji wakamatsu È morto all’etÀ di 76 anni

UN INCIDENTE STRADALE È STATO MORTALE PER IL REGISTA GIAPPONESE

Il regista e produttore giapponese Koji Wakamatsu è morto. Questa è la notizia che ci sveglia questa mattina. Si è spento all’età di 76 anni nel letto di un ospedale di Tokyo sei giorni dopo essere stato travolto da un taxi in corso mentre attraversava una delle strade trafficate della metropoli giapponese.

Wakamatsu era uno dei più prolifici registi giapponesi, autore della scuola pulp-poliziesca nipponica, uomo di sinistra, creatore di tante pietre miliari del cinema giapponese. Tanto per citarne alcune: Il Decamerone orientale, Embrione, Angeli violati, e ancora Storia underground del sesso violento giapponese ed Estasi degli angeli. Nel 1965 Wakamatsu allargò i confini della sua persona, “improvvisandosi” anche produttore, fondando la Wakamatsu Production, producendo una ventina di film, tra cui nel 1976 L’impero dei sensi di Nagisa Oshima.

L’Italia, nella sede del Festival di Venezia aveva avuto il piacere di ospitare il suo ultimo lavoro The Millennial Rapture che aveva avuto il suo dovuto seguito. Di recente poi, il regista era stato ospite del Busan Film Festival in Corea, doveva aveva ritirato il premio Asian Filmmaker of the Year.

Riposa in pace Wakamatsu, i tuoi film resteranno immortali.

Di seguito una sequenza tratta da Estasi degli angeli.

(18 ottobre 2012)

About Valentina Calabrese 326 Articoli
Critica e ufficio stampa free lance si autodefinisce "agonista del cinema".
Contact: Facebook