Les Éclats: al nuovo Cinema Aquila fino a martedì

IL DOCUMENTARIO DI SYLVIAN GEORGE PARLA DELLA VITA DEI MIGRANTI

Vincitore del premio come Miglior documentario alla 29esima edizione del Torino Film Festival, Les Éclats arriva nelle sale capitoline solo per quattro giorni. E in programmazione al Nuovo Cinema Aquila infatti, da domenica 21 a martedì 24 ottobre. Questo perchè molti dei prodotti di qualità che provengono dal panoramana internazionale e nazionale, spesso non trovano distribuzione in Italia.

A meno che non sia un famoso regista, o abbia un cast stellare, o sia una saga seguita, o una commedia di quelle che tanto piacciono al pubblico, difficilmente il prodotto sarà preso in considerazione dalle case cinematografiche. Non sempre succede, ma è comprensibile come cadere con i piedi per terra sia a volte la scelta preferita per motivi vari ed eventuali.

Ha avuto fortuna Sylvain George, regista dell’opera, ad incontrare Paola Cassano e Caterina Renzi, le quali si occupano di organizzazione e programmazione cinematografica. Le due donne si sono ormai da tempo impegnate nel dare promozione ai film che risultano invisibili alle grandi distribuzioni, perchè fanno parte di un cinema che non è cultura predominante in territorio nazionale.

Il documentario di George per esempio, tratta di una realtà di cui si parla fin troppo, ma fin troppo poco approfondita. I soggetti sono infatti i migranti, analizzati nelle loro vite, nei loro comportamenti, nelle loro emozioni. Les Éclats, in italiano frammenti di voci, parla nello specifico dei cittadini di Calais che salpano alla volta dell’Inghilterra, e delle condizioni delle loro vite da stranieri.

Diamo voce a chi non ce l’ha: come i migranti, a volte anche il buon cinema di qualità!

About Valeria Vinzani 567 Articoli
"Il cinema non è solo un'esperienza linguistica ma, proprio in quanto ricerca linguistica, è un'esperienza filosofica".
Contact: Facebook